Ideare casa
Home » Case al mare » Villa dalle suggestioni africane a Lampedusa

Villa dalle suggestioni africane a Lampedusa

Mobili etnici, forme scultoree e colori intensi per dammusi con muri in pietra a vista e cupole in calce bianca. Incastonati nella roccia, sull ‘isola di Lampedusa.

Sospesa su una scogliera e affacciata sui mare, La Calandra e un esclusivo resort, progettato dall’architetto Nicola Marveggio, composto da una serie di dammusi: le antiche abitazioni isolane con struttura in pietra a vista posata a secco e tetto a forma di cupola trattato a calce.

Restaurale con gusto, conservando i tratti tipici dell’architettura locale, queste piccole case oggi accolgono delle camere matrimoniali, con bagno, che si aprono con ampie vetrate su patii privati circondati da piante grasse. Gli interni, con pareti intonacate di bianco e pavimenti in resina lucida bronzo, accolgono arredi etnici in legno o in vimini, definiti da forme scultoree ma essenziali e abbinati a tessuti decorati da disegni geometrici.

I colori scelti, giocati su forti contrasti, virano dal classico bianco-nero alle tonalita che traggono ispirazione dalla natura: il marrone delle terre, il giallo del sole e il blu del mare. Creando cosi una tolale armonia con il paesaggio circostanle. Tanto che mobili e rivestimenti simili vengono riproposti anche per arredare gli esterni, con pavimenti in listoni di legno o in cemento colorato, ombreggiati da pergolati o lasciati in plein air. Molle di queste “terrazze” sono definite e protette dai classici muri in pietra, che a volte vengono modellati per creare panche, divani e ripiani. Spesso arredati da cuscini o illuminati da lanterne.

1 comment