Ideare casa
Home » Architettura ed Interior » Locali commerciali » L’ecosostenibilità come motto di Maletti, leader nel beauty design

L’ecosostenibilità come motto di Maletti, leader nel beauty design

Da 75 anni, Maletti è sinonimo di design, innovazione, tecnologia e grande passione, passione che ha portato l’azienda a vantare la posizione di leadership mondiale degli arredi per saloni da parrucchiere. A queste caratteristiche oggi si aggiunge un elemento distintivo: la produzione di linee ecosostenibili all’interno di uno stabilimento che vanta le più avanzate tecnologie in tema di sostenibilità degli edifici industriali.

8388

La tutela delle risorse – Ecco quindi che il lavoro portato avanti da Maletti negli ultimi anni si pone l’obiettivo di raggiungere una dimensione al 100% eco-friendly attraverso la tutela delle risorse, l’efficienza energetica, il rispetto dell’ambiente, il non spreco e l’utilizzo di energie rinnovabili. Questo orientamento ecosostenibile fa parte di una vera e propria filosofia produttiva che si sviluppa in una duplice direzione: da un lato la creazione di collezioni firmate da grandi designers internazionali ma accomunate dall’adozione di materiali ecosostenibili, dall’altro la costruzione di un nuovo, modernissimo stabilimento all’interno del quale verranno prodotte le linee ecosostenibili. Grazie all’impianto fotovoltaico di nuova generazione, il nuovo stabilimento Maletti Group, sarà completamente autosufficiente per ciò che riguarda la produzione di energia elettrica e avrà un impatto molto limitato sulla rete idrica grazie ad un sistema di riciclaggio delle acque.

ecosostenibile-maletti

L’innovativa struttura industriale per le nuove produzioni – All’interno del nuovo edificio verranno adottate tutte le più avanzate tecnologie in tema di sostenibilità degli edifici industriali come isolamenti, sistemi di ricambio dell’aria, riscaldamenti a pavimento e tecnologie combinate. Il progetto del nuovo stabilimento è di Elisa e Stefano Giovannoni che ha creato, anche da un punto di vista architettonico, una struttura particolarmente innovativa. Lo stabilimento ha ottenuto la certificazione Carbon Zero secondo la normativa UNI ISO 14064 che ne attesta la neutralità assoluta rispetto alle emissioni di CO2. All’interno di questa innovativa struttura industriale verranno prodotte le collezioni ecosostenibili disegnate da Christophe Pillet e Elisa e Stefano Giovannoni, che fanno parte del progetto DESIGN COLLECTION by Presence Paris, l’azienda di Maletti Group che produce le collezioni firmate dai grandi designer.

ecosostenibile-maletti-2

Il salone di lusso dal sapore domestico – La Green First Collection, prima linea di arredamento ecosostenibile, studiata in esclusiva con L’Oréal produits professionnels, caratterizzata dai rivestimenti in legno curvato proveniente da silvicolture a km zero: le linee pulite donano eleganza, comfort e danno un sapore domestico al salone rendendolo un ambiente di lusso dove accogliere i propri clienti e regalare loro un’esperienza indimenticabile. La ECO FUN Collection, disegnata da Christophe Pillet presenta un salone alternativo con un design essenziale ed un’anima ecologica.

ecosostenibile-maletti-3

La rivoluzione nel mercato dell’arredo dei saloni di bellezza – Giovane, colorata e divertente, la ECO FUN Collection rappresenta una rivoluzione nel mercato dell’arredo dei saloni di bellezza, essa combina materiali riciclati con uno stile essenziale, permettendo ai parrucchieri di arredare i propri saloni con divertimento e nel rispetto dell’ambiente. Infine, la ALU GREEN Collection, disegnata da Elisa e Stefano Giovannoni, abbraccia criteri di ecosostenibilità, non dimenticando però bellezza, design e stile. Basata sulla versatilità di moduli lavaggio componibili in vetroresina, la nuova linea è interamente composta da materiali riciclati e/o riciclabili.

ecosostenibile-maletti-4

L’ecodecalogo L’Oréal – Maletti, creando queste linee a basso impatto ambientale, mette in pratica l’ecodecalogo L’Oréal, ovvero le dieci buone pratiche per i “saloni naturali”, che si esprimono in piccoli accorgimenti intelligenti col fine di abbattere i consumi e ottenere risparmi.

1 . Ad esempio, per quanto riguarda l’acqua, con l’applicazione di un rompigetto nel salone, il risparmio in un anno è di 35.000 litri, ovvero il 66% del consumo solito di acqua.

2 .Nel caso del riscaldamento, utilizzando un isolamento termico (con lana di roccia o altri materiali) per i muri e vetri isolanti alle finestre, si può arrivare ad un risparmio importante del 30%. 

3. Regolando l’uso dell’aria condizionata (4 ore al giorno, invece di 8) la qualità dell’aria che respiriamo migliora e con l’accostamento di un deumidificatore al condizionatore diminuisce il disagio del caldo percepito.

4. Per l’energia elettrica, bene prezioso, basta prendere la buona abitudine di non lasciare in funzione dispositivi (come piastre e phon) che non servono, ed acquistare dispositivi di classe A+.

5. Nella scelta dell’illuminazione è preferibile utilizzare la luce naturale, fin quando è possibile, e scegliere corpi illuminanti a led che permettono un risparmio fino al 30%.

6. L’inquinamento acustico è uno dei problemi più frequenti nei saloni di bellezza, per combatterlo è utile utilizzare accessori con silenziatore, come quello prodotto da

7. Uki International.  

8. Dotare il salone di pannelli ad assorbimento acustico aiuta notevolmente.

9. La raccolta differenziata è ormai entrata a far parte delle nostre vite, i rifiuti dovranno essere accumulati in spazi dedicati (plastica, carta, vetro, etc.) per poter essere riciclati e smaltiti con criteri ecologici.

10. Scegliere prodotti e arredi che seguono la filosofia green è un’altra pratica essenziale per creare un “salone naturale”.

La posizione d’aveguardia di Maletti – Meletti abbraccia come sempre l’ideale di bellezza che si esprime nella collaborazione con i grandi designer, e sottoscrivendo un importante patto di rispetto dell’ambiente.