Ideare casa
Home » Architettura ed Interior » Case in campagna » Una casa sui rilievi del Collio friulano

Una casa sui rilievi del Collio friulano

Un’abitazione ispirata ai kozolec, i tradizionali essiccatoi per il fieno diffusi nelle montagne tra la Slovenia, la Carinzia e il Tirolo. Una costruzione ecologica, in sintonia con l’ambiente naturale. I pilastri in muratura non contengono armature metalliche e il tetto è sostenuto dalla scatola lignea arretrata.

casa_bosco_2

casa_bosco_3

La pavimentazione del portico inferiore è in pietra masegno e proviene dal vecchio lastrico smantellato di piazza unità a Trieste.

casa_bosco_5

L’ambiente principale dell’abitazione al piano nobile, suddiviso in salotto e cucina pranzo dalla stufa in muratura centrale. Le lampade sono tutte di IGuzzini.

casa_bosco_6

L’arredo è volutamente spoglio, realizzato prevalentemente su misura col medesimo legno di pino vergine utilizzato per costruire l’edificio. Tra i pochi mobili di produzione, il classico divano in pelle capitonné, modello Chesterfield di Poltrona Frau.

casa_bosco_7

Una vista della casa dal vialetto di accesso.

casa_bosco_9

Dettaglio della zona colazione.

casa_bosco_10

Un dettaglio della cucina.

La cucina che si articola attorno a una grande isola centrale. Disegnati da Alvar Aalto per Artek gli sgabelli in betulla. Le luci a sospensione che rischiarano la tavola e il banco di lavoro sono le uniche vere lampade presenti in tutta la casa. Per il resto, l’architetto Vok ha previsto esclusivamente pure lampadine, prive di qualunque veste decorativa: una scelta minimalista nel segno della praticità.

casa_bosco_12

I pilastri angolari in muratura dell’edificio non hanno funzione portante e sono scollati dalla scatola lignea retrostante, cui è affidato invece il compito di sostenere la copertura.

casa_bosco_13

Nella camera da letto padronale le finestre sono orientate in modo da catturare la luce del mattino. Anche qui l’arredo è ridotto ai minimi termini e quasi interamente su disegno in legno di pino. Le tende e il copriletto sono composti giuntando vecchie strisce di lino tessuto in casa. L’arazzo/tappeto alla parete è un pezzo pregiato dell’importante collezione Suzani di antiquariato tessile centroasiatico appartenente all’architetto Ignazio Vok.

casa_bosco_14

Una vista delle scale che dalla camera portano verso il soggiorno.

casa_bosco

Anche per il sonno una scelta all’insegna dell’ecologia e della salute con lo speciale sistema svizzero Hüsler Nest. La struttura del letto è in legno massiccio e monta una doppia batteria di doghe che esercita un benefico massaggio sul corpo durante la notte e lo lascia traspirare perfettamente. Al posto del materasso, un pagliericcio alto 7 cm, imbottito di lana l’inverno e di crine di cavallo d’estate.