Connect with us

Un Giardino Dentro Casa…

Consigli per la casa

Un Giardino Dentro Casa…

Avete  la voglia di creare un piccolo o grande giardino all’interno della vostra casa? Può essere molto semplice da realizzare. Ecco tutti i passaggi per costruirlo:  dalle composizioni ideali, alle piante, al materiale da usare, agli elementi indispensabili per realizzare laghetti, rigagnoli, cascate, ecc.

La posizione da scegliere
Lo spazio ideale della casa per il vostro giardino deve garantire un ambiente ideale alle piante, deve essere molto illuminato e godere della luce diretta del sole. In alternativa se l’ambiente a disposizione e chiuso, basterà scegliere  un angolo libero da abbellirete con un contenitore per giardino  in base ai propri gusti. È importante ricordare che più spazio avrete  più le vostre piante ne gioveranno.

Contenitore per giardino
La prima cosa da fare è scegliere il contenitore così avremo  la forma del nostro giardino. Si possono scegliere formati su misura oppure sagomati dalla forma standard, questa prima scelta permetterà di sfruttare meglio lo spazio a disposizione. Il materiale del contenitore può essere di qualsiasi tipo: solitamente si preferisce il legno. È importante che  l’interno sa impermeabile. Deciso il contenitore adatto, potete iniziare a creare il vostro giardino.

Fattori fondamentali
È necessario sia un buon ricambio d’aria giornaliero sia la presenza di luce naturale. Inoltre, è consigliato mantenere la temperatura costante nel vostro angolo, evitando sbalzi di temperatura, importante che sia lontano dai caloriferi e pompe di calore.

Il terreno
E’ consigliato  inserire sul fondo del contenitore uno strato di sassi, meglio se delle dimensioni di un mandarino, aggiungendo successivamente dell’argilla espansa in palline con spessore 2/5 cm. Questi due strati assicurano un ottimo drenaggio al terreno. In fine aggiungere terriccio di buona qualità per circa 10/20 cm standar altrimenti aumentare la quantità in considerazione della pianta scelta se necessita di piu fondo di terriccio.

Disposizione delle piante
Per ottenere una buona composizione collocate le piante, le grandi dietro le piccole, e quelle da sottobosco più in basso, così si otterà un effetto molto naturale. Inoltre le piante da fiore  vanno inserite  nelle zone più luminose.
È possibile inserire le piante con o senza vaso: meglio usare il vaso ricordando di tagliarne il fondo, ma si po anche scegliere di non usarlo se si ha un fondo giardino profondo , così da contenere le radici, mentre lasciate libere le più piccole, tenendole  distanti tra loro per non farle intrecciare e rendere difficile un’eventuale cambio o pulitura. Le piante in vaso, con o senza fondo vanno rinvasate ogni 1-2 anni. Un  consiglio è quello di utilizzare il vaso per specie delicate, che tendono ad appassire più facilmente, in modo da facilitarvi la sostituzione.
Mettere vicino alle piante da sottobosco grandi e medi sassi decorativi, oltre per abbellire la composizione, fanno mantenere l’umidità giusta. Volendo vicino queste piante potete creare anche dei laghetti, così l’umidità sarà sempre a ottimi livelli.
La luce diretta
Per far in modo che le piante sopravvivano è necessaria abbondante luce naturale. Ma se il  giardino è posto in un angolo della casa che non riceve luce diretta, potrete crearla artificialmente attraverso l’utilizzo di luci al neon, apposite per piante. Tenendo i neon accesi in normali orari del sole, potrete anche montare un timer automatico per facilitare il tutto. Fate in modo che le piante ricevano almeno 8-/11 ore di luce al giorno d’estate e 7-9 in inverno. I costi annui di neon per piante da interno sono contenuti e alla portata di tutti.Fate anche molta attenzione a posizionare le piante da fiore fuori dall’ombra delle altre. Ricordate che le piante si sviluppano in altezza e larghezza, quindi calcolate le giuste distanze tra loro in modo da avere lo spazio utile per valorizzarle.

 

Laghetti
Anche in un giardino d’appartamento non dovrebbe mancare un laghetto: oltre a fare un grande effetto, aiutano a creare un buon ecosistema, ideale per mantenere un’umidità corretta; posizionare un laghetto di almeno 30×30 cm ogni 110 cm, oppure un delizioso rigagnolo d’acqua. Per creare il laghetto basta un contenitore di vetro o plastica trasparente, con fondo ghiaia da acquario, qualche sasso e riempite d’acqua. Mimetizzate i bordi creando delle rientranze con sassi di medie e grandi dimensioni per farlo sembrare più naturale possibile. Se l’acqua è torbida non disperate, col tempo diventerà limpida. Per mantenerla ancora più pulita, potete immergere una piccola pianta che radichi in acqua per filtrare le impurità.
Fate attenzione se vi è un elemento poroso (ad esempio, legno, stoffa o alcuni sassi) a contatto con l’acqua e il terreno circostante, perché assorbirà un po’ alla volta tutta l’acqua facendo inavvertitamente  marcire una pianta nelle vicinanze.

 

La manutenzione

  • Quando il terreno è ampio, trattiene molta umidità, di conseguenza innaffiate poco: per non annegare le piante.
  • Potete innaffiare localmente le piante che ne hanno più bisogno, utilizzando un dispenser infilato nel terreno vicino alle piante che ne necessitano.
  • Vaporizzate di frequente con acqua dall’alto per inumidire e pulire le foglie dalla polvere.
  • Usate sempre acqua non calcarea: per ottenerla direttamente dai vostri rubinetti, fate depositare quella dell’acquedotto in apposite cisterne o contenitori per almeno un giorno e usatela per innaffiare, così da non smuovere il calcare accumulato sul fondo.
  • Bagnate poco le piante da fiore, perché alcune specie patiscono gli eccessi d’acqua.
  • Bagnate spesso i sassi vicino alle piante da sottobosco.

Concimi, insetticidi e terreno:
Concimate ogni pianta in base alle sue necessità. Irrorate tutte le nuove piante se necessario usate prodotti specifici contro gli insetti  piu dannosi: è sufficiente che una sola pianta sia infestata per infestare tutte le altre.

  • Togliete le foglie secche e smuovete un pò il terreno con le dita per arearlo.
  • Aggiungete del terriccio fresco mano a mano che diminuisce.
  • Dosate bene la quantità di concime, poiché, condividendo tutte lo stesso spazio, potrebbero assorbire un’eventuale dose abbondante.
  • Laghetti:
  • Rabboccate all’occorrenza i laghetti, con acqua non calcarea.
  • In alcuni casi potrete riscontrare la formazione di alghe: rimuovetele e aggiungete qualche goccia di prodotto specifico per evitarne la formazione.
  • Se i laghetti sono abbastanza grandi e l’acqua circola, potete anche ospitare dei pesciolini rossi.

More in Consigli per la casa

  • Consigli per la casa

    Come realizzare un giardino in terrazza/o

    By

    Il  termine terrazzo,  superficie della casa creata nella parte finale di un’abitazione dove non viene  realizzato...

  • Soppalco adibito a Soggiorno nel loft Soppalco adibito a Soggiorno nel loft

    Consigli per la casa

    Come costruire un soppalco

    By

    Non avete un'idea chiara su come costruire un soppalco? Vediamo alcune informazioni basilari per poter capire...

  • Consigli per la casa

    15 idee per organizzare i giochi dei bambini

    By

    Una raccolta di idee, consigli, trucchi e foto su come organizzare i giochi dei bambini e...

  • Consigli per la casa

    Progettare la Domotica

    By

    Progettare la domotica significa investire sul maggior comfort e sicurezza degli edifici, alla richiesta di risparmio...

  • Consigli per la casa

    Piante da appartamento

    By

    Avete bisogno di consigli, idee, immagini su come scegliere le piante da appartamento? Bene, iniziamo questa...

To Top