Sei curioso di scoprire come funziona un camino elettrico? Continua a leggere!

Sei curioso di scoprire come funziona un camino elettrico? Continua a leggere!

Con l’avanzare della tecnologia, vengono inventati elettrodomestici in grado di consentire una migliore praticità di utilizzo e costituire un vero e proprio vantaggio per l’arredo della propria casa, aumentando lo spazio a disposizione. È proprio il caso dei camini elettrici che funzionano in modo completamente diverso rispetto a quelli tradizionali ma che risultano altrettanto efficaci, anzi anche più preformanti. Questi sono solo alcuni degli aspetti che andremo ad analizzare nell’articolo, tra cui anche come funziona e perché gli interior designer ne consigliano l’utilizzo.

Camini elettrici: quali sono i vantaggi che apportano al proprio ambiente casalingo

Gli arredatori di oggi sono fermamente convinti che bisogna cercare di aumentare lo spazio a disposizione nella propria casa, eliminando tutto ciò che c’è di ingombrante, ridefinendo gli spazi in chiave moderna. Il camino elettrico è un’ottima scelta per risparmiare tempo, fatica e permette anche di guadagnare spazio fondamentale per rendere la propria abitazione ordinata e ospitale. Installandone uno in casa propria si potrà assicurare un ambiente caldo e accogliente tutto l’inverno, senza dover tagliare la legna per alimentare un camino tradizionale. Inoltre questi modelli non prevedono lo sprigionamento di sostanze nocive per la salute dell’uomo, ma soprattutto permette di non sporcare la casa con fumo e cenere.

Ancora considerando i vantaggi, tra cui la loro praticità di utilizzo, è da sottolineare il fatto che c’è la possibilità di appenderli come dei veri e propri quadri, date le loro caratteristiche, ma soprattutto, grazie ad uno schermo elettronico che emula fedelmente la scena del legno che brucia. Di conseguenza diventa un vero e proprio camino dal punto di vista visivo, altra ragione per arredare la propria casa con un elettrodomestico!

Ci sono poi anche altri modelli di camini elettrici che vengono progettati invece per essere incastrati, stavolta in veri camini, ma che che siete stufi di utilizzare, o anche in armadi. In questo modo è possibile spostare il proprio “camino” da una parte all’altra della casa senza alcuna difficoltà. Molto interessante è però il meccanismo di funzionamento, di cui di certo siete a conoscenza, ma che ancora non avete individuato.

Come è fatto un camino elettrico

In breve, un camino elettrico è fatto come una stufa, soltanto che presenta un stile molto più raffinato e adatto ad essere inserito nei migliori arredamenti, moderni e non. In generale dunque, un camino riesce a sviluppare il calore necessario a riscaldare l’ambiente domestico grazie a delle resistenze elettriche e alla presenza di cavi di medie dimensioni ma abbastanza spessi.

Inoltre è previsto un sistema di aerazione forzata in modo da migliorare l’effcenza del camino e consentire all’aria di circolare in maniera adeguata. La potenza massima assorbita nella maggior parte dei casi è pari a 2000 watt e la struttura presenta caratteristiche in metallo, paragonabili a delle cornici di un quadro. Al posto della tela però, ci sono degli effetti che simulano la combustione della legna, come già accennato precedentemente. Quando le luci sono spente, l’effetto diventa così realistico che sembra avere un vero e proprio camino tradizionale.

Camino elettrico come funziona

Se vuoi scoprire come funziona un camino elettrico (approfondisci sul sito maisonfire.com) allora sei nel posto giusto! Per quanto riguarda invece il meccanismo di funzionamento è molto semplice ed è identico a quello di una stufa, siccome presenta delle resistenze elettriche alimentate max da 2000 watt. I più moderni sono dotati di apparecchiature che ne regolano la temperatura, la potenza della ventola di aerazione, e tutte le caratteristiche funzionali, così da rendere il camino “intelligente” e adatto all’ambiante in cui è installato.

Infine, sempre per quanto riguarda la struttura, nel camino elettrico, tutti i fili e le ventole di cui abbiamo parlato finora, sono tutti nascosti, così da costituire un perfetto impatto visivo e migliorare l’arredamento dell’ambiente. La particolarità di questo elettrodomestico è che è adatto ad ogni tipo di stile, classico, moderno, rustico, contemporaneo…