Ideare casa
Home » Architettura ed Interior » Urbanistica » Salameno Spiritual Center, architetture spirituali

Salameno Spiritual Center, architetture spirituali

Nel New Jersey è stata progettata una struttura per meditare, aperta a tutte le culture religiose. Il progetto di Holzman Moss Bottino interpreta i nuovi cambiamenti sociali.

Il Salameno Spiritual Center è un centro interreligioso, altrimenti detto aconfessionale o non confessionale. Non è un centro destinato ad una confessione. È un luogo aperto al dibattito tra religioni. È un luogo per i credenti, i fedeli, gli atei e per chi necessita di affrontare problemi etici. Salameno Spiritual Center è un luogo di quiete, di contemplazione e serenità. Si trova nel New Jersey presso il Ramapo College ed è stato progettato dallo studio di Holzman Moss Bottino. È difficile trovare la giusta definizione per un centro di questo tipo. È una tipologia, ammesso che il termine tipologia in questo caso abbia un suo senso, ancora poco in uso e quindi fino ad oggi è una struttura completamente sganciata da qualsiasi canone estetico.

Il centro interreligioso è un edificio dei nostri tempi. È una struttura intrinsecamente legata ai nuovi cambiamenti sociali, all’attuale esigenza di confrontare tra loro credi diversi. Si compone di quattro strutture indipendenti, in totale 1.525 mq, corredate di spazi di ritrovo all’aperto e sei giardini selvatici. La zona è composta di terrazze a più livelli e offre anche un’ampia vista sul Kameron Pond, il lago che si trova al centro del campus. È sulla sua sponda meridionale che è stato costruito il Center e occupa quasi mezzo acro di una zona panoramica comunque posta a riparo da una ricca e lussureggiante vegetazione.

Il terreno scelto è sacro, e precedentemente è stato usato come spazio di raccoglimento dai nativi americani. Il padiglione più grande, il Padovan Pace Pavilion, 800 mq di spazio all’interno, ospita una grande panca continua, realizzata in quercia locale, e accostata alle pareti dell’edificio, ha la capacità di 50 posti, mentre, il McBride e il Marino Meditation Spaces, centri dalle dimensioni ridotte molto simili a quelle dei confessionali, offrono singole sedute e banchi dalla capienza non superiore alle tre persone. Queste ultime strutture sono state pensate per un rapporto interreligioso di dimensione ridotta e per un uso quasi personale dello spazio.

TUTTE LE FOTO DI SALAMENO SPIRITUAL CENTER

Il Padovan Pace Pavilion ha una struttura di tamponamento esterno costruita con singole superfici triangolari e trapezoidali inclinate. Tavole di pino accoppiate con pannelli acustici e sezionate da due fasce di finestre dal taglio inclinato che permettono la vista sul paesaggio circostante.

Ma l’architettura può essere pedagogica? Può un edificio costruito modificare la percezione delle cose? Che il Salameno Spiritual Center sia pedagogico o meno è difficile saperlo ma di sicuro è un luogo, una struttura, approvata dal Consiglio del Ramapo College nel 2005 e proposta nel 2001 dal dottor Anthony T. Padovano, uno dei fondatori del collegio e professore di letteratura e filosofia che: «Abbiamo modellato e progettato come Sala di Meditazione aperta a tutte le culture – spiega Padovano – con la speranza che gli studenti ricorrano al centro per incontrarsi e per capire e apprezzare meglio una società multiculturale».