Quali sono i documenti da conservare per 10 anni?

Quali sono i documenti da conservare per 10 anni?

La legge impone a imprese, privati e pubblica amministrazione l’obbligo di conservare determinati documenti, registri e scritture contabili. Questi sono soggetti a periodi durante i quali tali documenti si devono conservare, come le bollette. I periodi e gli obblighi di conservazione devono essere rispettati, conoscere tempi e modalità è fondamentale per evitare problemi e controlli da parte delle autorità competenti. In questo articolo parleremo della conservazione delle bollette per le utenze domestiche.

Quanti anni vanno conservate le bollette? 

Anche se le fatture occupano spazio nei raccoglitori, nell’archivio bollette e ricevute o le ritrovi spesso sparse in giro, è importante conservarle sempre con cura, per evitare il rischio di doverle, purtroppo, pagare due volte. Se mai dovessi ricevere un sollecito di pagamento per un’utenza che invece hai già saldato, e avessi gettato la fattura, non avresti il documento attestante l’avvenuto pagamento da poter esibire.

Per quanti anni conservare le bollette quindi? 

  • da 2 marzo 2018 la bolletta della luce dev’essere conservata per 2 anni. Prima di questa data la conservazione bollette è di 5 anni dalla data di scadenza;
  • dal 2 gennaio 2019 la conservazione delle bollette utenze gas è stata ridotta a 2 anni; per quelle pagate prima di tale data la durata è di 5 anni;

Se ti stai chiedendo, invece, per quanto tempo bisogna conservare le bollette del canone Rai, presente nella fattura dell’energia elettrica, la legge indica un tempo di 10 anni. Oltre al canone TV Ci sono altri documenti che si devono conservare per 10 anni:

  • estratti conto e documenti bancari;
  • 730;
  • documenti fiscali e sanitari;
  • tasse della nettezza urbana;
  • fatture per le spese di ristrutturazione casa.

Cosa bisogna conservare delle bollette? 

Il documento utile da dover esibire in caso di un contenzioso con il fornitore dell’utenza non è la bolletta, ma la ricevuta di pagamento. Solo questo è in grado di attestare l’avvenuto pagamento, in caso lo avessi smarrito potresti dover pagare di nuovo la somma dovuta. La soluzione migliore è conservare sia bolletta che ricevuta, tenendole insieme in un archivio bollette cartaceo che avrai creato o salvate sul pc.

Archivio bollette ENEL

Forse non sai quanto tempo bisogna conservare le bollette ENEL, sappi comunque che una volta pagata la fattura non devi assolutamente perdere o gettare i documenti, perché potrebbero esserti richiesti, sia per verifica, sia per errore di mancata registrazione del saldo che hai effettuato. Per le tue bollette ENEL da conservare puoi creare un archivio in modo da non smarrire nulla.

Quanti anni si conservano le bollette ENEL?

Dal 2 marzo 2018 è stato stabilito che la conservazione bollette ENEL, della luce e gas in generale, è di 2 anni, mentre per quelle antecedenti alla data è di 5 anni. Nell’importo da pagare, però, da luglio 2016 c’è anche il canone Rai e le bollette in questo caso vanno conservate per un tempo di 10 anni.

Quando buttare bollette ENEL?

Le bollette devi tenerle insieme alla ricevuta di avvenuto pagamento, per 2 anni, 10 se c’è il canone RAI. Trascorso questo periodo puoi buttare le tue bollette ENEL.

Come posso vedere le mie bollette ENEL?

Se non hai ricevuto la fattura, non sei certo di averla pagata o vuoi stampare e conservare le bollette, puoi richiedere una copia al servizio clienti, oppure collegarti online accedendo al profilo personale dall’Area Clienti. Qui troverai tutte le bollette da tenere riguardanti la tua fornitura. Ogni bolletta può essere scaricata su pc, tablet, telefono e consultata in qualsiasi momento.

Archivio bollette TIM

Per quanto tempo conservare le bollette della TIM e Telecom? Altra tipologia per cui sapere quanto si conservano le bollette sono quelle delle utenze telefoniche. Come per luce e gas vanno conservate 5 anni.

Come entrare Area Clienti TiM?

Dal sito tim.it via web e app, dopo esserti registrato, potrai accedere tramite username e password. 

Come vedere le vecchie fatture TIM e bollette Telecom?

Collegandoti all’Area Clienti MyTIM e all’App MyTIM puoi vedere, scaricare e poi conservare le fatture emesse nell’ultimo anno. Per scaricarle basta accedere alla sezione “Fatture” dal menu e cliccare su “scarica”.

Come accedere a MyTIM fisso con numero di telefono? 

MyTIM Fisso si installa in pochi istanti tramite play store o Apple store. L’accesso può essere fatto inserendo le credenziali di login di TIM.it, oppure inserendo il numero di telefono collegato al proprio abbonamento di rete fissa. 

Archivio bollette A2A

Collegandoti al sito puoi consultare le bollette luce e gas, scaricarle e conservarle per 5 anni. Basta registrarsi fornendo dei dati di accesso: E-mail o nome utente e Password.

Come vedere fatture A2A?

Per consultare le fatture A2A si deve attivare il servizio gratuito di [email protected] Fatto questo riceverai via posta elettronica la bolletta in formato PDF il giorno stesso in cui verrà emessa. Collegandoti con qualsiasi dispositivo web, pc, tablet o uno smartphone hai a disposizione [email protected], per leggere, scaricare e conservare le tue bollette A2A.

Cosa succede se non pago una bolletta A2A?

Se non saldi un fornitore e non paghi le bollette scadute vai incontro a interessi di mora o al distacco della luce e del gas. Come per tutti lo stesso vale per A2A Energia.

Come si fa a parlare con un operatore A2A?

Se devi parlare con A2A Energia e comunicare di aver saldato una bolletta non pagata, puoi telefonare al:

Numero verde da rete fissa: 800.199.955

Da cellulare o dall’estero: +39 02.82.841.510

Archivio bollette ENI gas e luce

Vedere le tue bollette ENI luce e gas online è semplicissimo. Basta registrarsi sul sito e accedere all’area clienti. Nella tua Area Personale troverai lo storico delle bollette che hai ricevuto negli ultimi 2 anni disponibili in formato PDF, stampare o archiviare comodamente. Sul sito di ENI puoi pagare le bollette ancora da saldare utilizzando anche la Carta di Credito. In questo modo è possibile anche recuperare la bolletta del gas che hai smarrito.

Come verificare il pagamento della bolletta ENI gas? 

Nella tua Area Personale trovi lo storico delle bollette che hai ricevuto. Se hai saldato una fattura in ritardo puoi comunicare l’avvenuto pagamento mandando un Fax allo 800.916.179 oppure una e-mail a Eni all’indirizzo [email protected]

Post simili