Quale Top scegliere per il bagno?

Quale Top scegliere per il bagno?

Se stai pensando a come ristrutturare il bagno, probabilmente ti starai perdendo tra i tanti modelli di mensole da appoggio per il lavabo. Progettare oggi la stanza da bagno, con i tanti materiali e finiture esistenti può essere davvero difficile. Non è più come un tempo, i lavandini in commercio sono disponibili in tante forme, colori e dimensioni differenti e le nuove tecnologie hanno ampliato ancora di più la scelta. 

Facendo le giuste considerazioni, seguendo i consigli del nostro articolo, arriverai sicuramente a decidere tra tante mensole per il lavabo quella giusta per te.

Quale materiale scegliere per il top del bagno?

Per iniziare la nostra avventura alla scoperta dei materiali delle mensole per lavabi da appoggio bisogna partire con una semplice distinzione:

  • con lavabo ci riferiamo solo al lavandino in cui scorre l’acqua e che può essere un elemento a sé rispetto alla base; 
  • la mensola da bagno per il lavabo è dove si inserisce il lavandino, può integrarlo o essere nello stesso materiale.

In seguito, per scegliere il top giusto per te, dovresti porti le seguenti domande: 

  • quale utilizzo farai del piano d’appoggio per il lavabo
  • che stile hai scelto per il bagno? 

Con le risposte otterrai ciò che ti piace e la funzionalità, potrai, quindi, fare una prima cernita dei materiali tra cui poter scegliere. Il piano del lavabo dev’essere in grado di resistere ad acqua, sapone, dentifricio, cosmetici, alcol, liquidi a base di acetone, detergenti, le cose di cui si fa largo uso nel bagno. 

Tra i materiali più classici per le mensole da bagno per il lavabo ci sono: legno, marmo, ceramica, gres, granito. Tutti hanno pro e contro, tutti sono disponibili in una varietà di colori e texture, e i prezzi possono variare di molto.

Per le mensole del lavabo di un bagno in stile classico e lussuoso c’è sicuramente il marmo. Una pietra naturale pregiata, disponibile in un’ampia scelta venature e varianti di colore, di cui la più comune è il bianco con striature di grigio. Anche se tu scegliessi la stessa varietà di marmo, avresti sempre un bagno unico e diverso dagli altri perché le venature cambiano sempre. È un materiale che può essere lucidato fino a diventare brillante, o levigato fino a ottenere una finitura opaca. Piuttosto delicato e poroso, può rigarsi facilmente, bisogna quindi prestare molta attenzione, soprattutto quando lo si pulisce. 

Il granito è una pietra naturale molto bella, molto utilizzata come mensola per il lavabo, dall’aspetto vissuto e perfetto per tutti gli stili di case. Disponibile in un’ampia varietà di colori, più scuri del marmo. Il materiale è duro, resistente ai graffi, si pulisce molto facilmente e con una manutenzione minima durerà molto a lungo, praticamente per sempre. Una tra le pietre naturali meno costose.

La ceramica come base del lavabo è la meno soggetta a usura e la più economica. Si pulisce facilmente e offre molte tonalità diverse, anche con sfumature.

Il gres porcellanato può essere impiegato sia come mobile bagno che mensola. È tra i materiali più resistenti e la sua versatilità si offre a molti stili diversi, dal più tradizionale a quello più contemporaneo e di design. Le mensole con lavandino integrato in gres hanno forme squadrate, linee minimal ed eleganti. Volendo, con il gres si possono realizzare anche pareti e pavimenti, in quanto non assorbe acqua o umidità, ma anche il mobile da bagno in modo da ottenere un effetto total look. 

Un’alternativa ai materiali più classici per la mensola lavabo da appoggio ci sono quelli sintetici composti da una miscela di pietra e altri materiali, normalmente resine. Uno di questi è il silestone che lavorato ottiene un aspetto molto simile al marmo, oppure il corian molto malleabile con cui è possibile realizzare top per il lavandino di qualsiasi dimensione e forma. In questo modo si possono creare soluzioni completamente personalizzate. Resistente, non scolorisce alla luce del sole.

Quale legno per il top del bagno?

Quando si sceglie il legno per realizzare la mensola per il lavabo, bisogna selezionarne uno in grado di non rovinarsi con l’umidità e che sia abbastanza solido per sostenere il peso del lavandino. Il legno offre calore agli ambienti e le venature accentuano la bellezza naturale di ogni creazione. Se ti stai chiedendo quale legno scegliere per il piano del lavabo, abbiano fatto una selezione:

  • la betulla è molto scelta per le lavorazioni artigianali, ha un colore chiaro e naturale ed è molto resistente all’acqua;
  • l’acero, si abbina bene al design moderno e contemporaneo grazie alle sue venature morbide;
  • per un bagno dal tono più prestigioso puoi scegliere il teak, un legno pregiato idrorepellete, resistente a salsedine, acqua e agenti atmosferici. Offre colorazioni diverse che vanno dal miele al marrone caldo. Con il teak si può realizzare una mensola da bagno per il lavabo particolare e di design;
  • mogano, un legno massiccio famoso per la sua durezza, durata e l’innegabile bellezza. Resistente, esposto all’umidità non si danneggia ed è piuttosto facile da pulire.
  • ciliegio, perfetto per bagni in stile classico, ha un colore molto elegante che infonde carattere a ogni realizzazione;
  • la quercia è tra i legni migliori come base d’appoggio per il lavabo. Conveniente, resistente all’acqua e alle macchie, non si deforma ed è disponibile in una gamma di colori diversi.

Come personalizzare il top del bagno

La base d’appoggio del lavabo può essere abbellita in molti modi diversi, in stile minimalista aggiungendo pochi oggetti o molti per creare un effetto visivo più d’impatto.

Qui abbiamo stilato alcune idee a cui ispirarti per arricchire le mensole del lavabo, sistemando sopra:

  • fiori, orchidee o delle piantine grasse;
  • barattoli in vetro per conservare ovatta e cotton fioc;
  • vassoi in argento o a specchio su cui poggiare oggetti e profumi;
  • asciugamani puliti sistemati in un bel cesto in vimini o in un contenitore colorato;
  • saponette in varie forme, profumi e colori. Dispenser in ceramica o saponi in bottiglie di vetro che sfoggiano etichette raffinate;
  • candele per l’aromaterapia. Oltre ad essere belle da vedere sprigionano una fragranza che manterrà la tua stanza da bagno sempre profumata;
  • prodotti per il corpo in flaconi e bottigliette colorate.