Quadri d’arredamento

Le pareti delle nostre case possono essere animate da nuove modalità per appendere i quadri, con chiodi e martello certo, ma quale che sia il soggetto ( foto di famiglia, fiori, architettura) l’importante è impaginare sulle pareti i quadri in modo armonioso. Cioè formare dei gruppi e appendere le immagini a parete secondo un progetto personale.

Un consiglio potrebbe essre quello di fare delle prove sul pavimento.

Il senso armonico va correlato sia al tema delle immagini sia al formato delle cornici, in questo caso è sempre molto utile disegnare sulla parete una linea immaginaria e appendere i quadri in due file allineandoli sopra e sotto. Invece il tema figurativo può essere per esempio: floreale, architettonico oppure foto di famiglia.

Se non amate le soluzioni definitive o semplicemente non volete bucare le pareti vi sono tre soluzioni, una è quella di appendere i quadri dall’alto attraverso dei nastri in tinta neutra “aggrappati” alla modanatura del soffitto mediante appositi ganci. Altra soluzione è quella di allestire uno scaffale che solitamente accoglie libri, dove le foto vengano appoggiate. Altro e più elegante metodo di presentazione dei vostri quadri è qullo di disporli sul pavimento, appoggiati alla parete, certo è un metodo particolarmente utilizzato nelle “Case Museo” che sono allestite appositamente, ma se avete grandi spazi o solo una stanza da organizzare per la vostra vasta o mini quadreria, questo è una delle migliori soluzioni per presenteare i vostri quadri ed arredare gli ambienti al meglio.

L’altra impaginazione prevede l’allineamento simmetrico, che può essere rispettato nei soggetti, nelle dimensioni, nella scelta delle cornici, un consiglio per creare maggiore simmetria è quella di affiancarli ai lati di una porta.

Se fate la scelta del “chiodo no” una possibilità è offerta dal nascondere il chiodo dietro la cornice e creare un’insolita impaginazione senza il benchè minimo spazio tra un quadro e l’altro, ma il più originale dei metodi per attaccare a parete le miniature, non su chiodi, ma su pomoli delle porte (si possono trovare anche nei mercatini d’antiquariato) e nastrini.

Ciao, sono Ilaria e ho lanciato Ideare-Casa.com nel 2008 come un piccolo blog di interior design, dopo essere diventata mamma di una bellissima bambina. Ho aperto il blog per documentare la mia passione sul design, segnalare prodotti e raggiungere le persone che hanno la mia stessa passione per l'arredo di interni.