Ideare casa
Home » Consigli per la casa » Progettare un impianto di irrigazione

Progettare un impianto di irrigazione

Per installare un sistema di irrigazione in uno spazio aperto è importante studiare nel dettaglio la distribuzione degli irrigatori, addirittura con un disegno.Si potrà così stabilirne il numero e la dimensione, in modo da assicurare una quantità d’acqua uniforme su tutto il terreno da innaffiare.

  • Disegnare la pianta del giardino su carte millimetrata in scala 1:100 o 1:200, o secondo la scala più adatta, riportando anche la posizione della casa, di terrazze e pavimentazioni.
  • Dividere la pianta del terreno in zone rettangolari o quadrate e  indicarle con lettere diverse: partendo da un angolo disegnare la posizione del primo irrigatore.
  • Tracciare con un compasso le circoferenze o i settori di cerchio relativi a ogni irrigatore, con raggio pari alla relativa gittata, fino alla copertura di tutta l’area di ogni zona. Le circonferenze devono essere sovrapposte per garantire la totale copertura e fornire una quantità d’acqua uniforme.
  • Determinare il numero di circuiti di irrigazione da installare: per grandi superfici può succedere che non ci sia una portata d’acqua sufficiente per innaffiarla insieme. Occorre allora rilevare il consumo di ogni irrigatore alla pressione d’esercizio e farne la somma: se questa supera la portata a disposizione, l’impianto andrà diviso in tanti circuiti con minore consumo, ognuno dotato di un’elettrovalvola.
  • Collocare irrigatori con getto a 90° negli angoli, quelli con getto a 180° lungo i lati, quelli da 360° negli spazi interni.
  • Unire nel disegno gli irrigatori appartenenti allo stesso circuito con pastelli di colore diverso per stabilire dove scavare le “trincee” in cui vanno postate le canalizzazioni.