Ideare casa

Porte blindate a prova di scasso

Si definisce porta blindata un serramento vidimato secondo le classi di resistenza fissate dalle norme europee antieffrazione Uni Env 1627/1630.

Le classi sono definite mediante prove simulate di tentativi  di scasso, che mirano a testare la resistenza della porta in base al tipo di attrezzi usati e al tempo impiegato per violarla. La porta di classe 1 sopporta i tentativi di forzatura messi in atto con spinte, spallate e sollevamento. La classe 2 certifica porte che hanno superato il test di effrazione con cacciaviti, pinze regolabili, tenaglie, chiavi inglesi. Per essere più sicuri è meglio scegliere una porta di classe 3, che sopporta anche aggressioni con piede di porco, o di classe 4, resistente contro attrezzi come scalpelli, martelli, asce, miniseghe, cesoie.

Per chi abita in una villetta isolata, meglio optare per una classe 5, efficace anche contro attrezzi elettrici come trapani e seghe. Una porta di qualità ha l’anta in lamiera d’acciaio, irrigidita da nervature che la rendono solida e resistente. E’ fissata alla parete con rostri, ovvero perni in acciaio posti sul lato delle cerniere che ne impediscono lo scardinamento, entrando all’interno della parete quando viene chiusa. Il rivestimento dell’anta è generalmente in legno e si può scegliere nella finitura più adatta alla casa: classica, rustica, moderna, hi-tech.

ilaria

Ciao, sono Ilaria e ho lanciato Ideare-Casa.com nel 2008 come un piccolo blog di interior design, dopo essere diventata mamma di una bellissima bambina. Ho aperto il blog per documentare la mia passione sul design, segnalare prodotti e raggiungere le persone che hanno la mia stessa passione per l'arredo di interni.