Morinda citrifolia benefici e controindicazioni

Morinda citrifolia benefici e controindicazioni

Per quanto si tratti di un prodotto assolutamente naturale, è importante conoscere anche per la morinda citrifolia noni controindicazioni che possono creare problemi fastidiosi.

Abbiamo già conosciuto le diverse proprietà della morinda citrofilia noni e come l’uso di questo prodotto naturale possa rivelarsi molto utile per la nostra salute.

Grazie al nostro sito partner Cadutacapellistop.it ,abbiamo visto anche come molte delle proprietà della morinda citrifolia noni (come quella antibatterica, antinifiammatoria e antidolorifica) possano essere utilizzate per affiancare (o sostituire nei casi meno gravi) le terapie tradizionali a base di farmaci, per curare disturbi comuni e diffusi. Tutto questo riuscendo anche a evitare i fastidiosi effetti collaterali che spesso accompagnano le terapia farmacologiche.

Ma come ogni sostanza naturale anche la morinda citrofolia noni può creare problemi se assunta in particolari situazioni o da soggetti affetti da determinate patologie: vediamo quali sono della morinda citrofolia noni controindicazioni più rilevanti, che potrebbero rendere inutile (o in alcuni casi anche dannosa) l’assunzione di questa sostanza.

Morinda citrofolia noni controindicazioni: quando è bene evitarla

Gravidanza e allattamento

Si tratta di due periodi molto delicati per la salute della donna e del neonato, in cui è sicuramente meglio evitare di assumere ongi genere di sostanza o integratore (farmaceutico e naturale) senza che non ve ne sia una assoluta necessità e la sicurezza che non possano creare danni. Per questo motivo meglio evitare l’assunzione della morinda citrofolia noni e dei suoi estratti in questi particolari periodi.

Soggetti afflitti da patologie renali

La morinda citrofilia noni e i suoi estratti contengono un’elevata quantità di potassio che può generare un sovraccarico per i reni, nel caso questi abbiano una ridotta funzionalità a causa di patologie pregresse.

Soggetti afflitti da malattie del fegato

Alcuni nutrienti contenuti nella morinda citrifolia noni (in particolare la xeronina) sono molto utili per il nostro benessere ma vanno a depositarsi nel fegato: che, se scompensato da una patologia, potrebbe riceverne un ulteriore danno.

Soggetti afflitti da malattie autoimmuni o trapiantati

Per i soggetti afflitti da malattia autoimmune (artrite reumatoide, lupus) e per i soggetti che abbiano subito un trapianto è necessaria una terapia basata su farmaci immunosoppressori: la morinda citrfolia noni e i suoi derivati sono invece sostanze dotate di funzione immunostimolante e in questi casi rischiano di contrastare la terapia e danneggiare il paziente.

Assunzione di particolari farmaci

Alcuni farmaci, come quelli per il controllo della pressione, i diuretici e quelli che controllano la coagulazione del sangue possono interagire con alcune sostanze contenute nella morinda citrofolia noni e nei suoi derivati: in questi casi meglio evitare l’assunzione di morinda citrifolia

Bisogna sempre fare attenzione alle sostanza assunte e la morinda citrifolia noni è ottima per la nostra salute ma non priva di controindicazioni: basterà conoscerle per evitare situazioni a potenziale rischio.

Morinda citrifolia come si usa?

Esistono molte tipologie di integratori a base di Morinda, li puoi trovare in tanti siti ecommerce che vendono prodotti naturali e integratori naturali.

Troverai prodotti a base di compresse e capsule, succo di Noni e gocce. Questo rimedio naturale ha tanti benefici e proprietà benefiche, dalla depurazione del corpo al miglioramento del sistema immunitario.

Questo prodotto va assunto a stomaco pieno 2 volte al giorno: si parte da una compressa dopo pranzo con acqua naturale e una compressa dopo cena, per poi arrivare a due compresse dopo pranzo e due compresse dopo cena.

Ovviamente per qualsiasi integratore naturale ci si deve regolare su se stessi, vedendo quali sono i benefici che avvertiamo sul nostro organismo.

Inoltre si può utilizzare anche la Morinda sotto forma di gocce da mettere nell’acqua naturale due volte al giorno. Guarda sul bugiardino del prodotto per assumere la giusta quantità di prodotto quotidiano.