Ideare casa
Home » Consigli per la casa » Illuminare adeguatamente la zona televisione

Illuminare adeguatamente la zona televisione

Quando si esamina un catalogo lampade e si progetta il modo migliore per arredare la propria casa, si dovrebbe porre la massima attenzione sul tipo di illuminazione necessaria per la zona televisione.

Spesso la scelta non tiene conto di diversi fattori, che invece andrebbero presi in considerazione per essere certi di acquistare le migliori lampade per la nostra casa.

Per quanto riguarda l’illuminazione della zona televisione dobbiamo sempre ricordarci che sono essenzialmente due le tipologie di fruizione di quell’ambiente: è infatti possibile accendere la televisione e in contemporanea svolgere altre attività, così come è possibile concentrarsi unicamente sulla visione dell’apparecchio televisivo, senza essere impegnati in altre occupazioni.

Nel primo caso servirà una luce che possa illuminare bene la stanza, per permetterci di eseguire altri compiti, come – ad esempio – i lavori domestici o attività di lettura.

Nel secondo caso invece sarebbe bene avere una luce molto più debole, per permettere agli abitanti della casa di concentrarsi sulla visione del programma televisivo, senza distogliere troppo la loro attenzione dallo schermo.
In entrambi i casi non si devono utilizzare lampade non schermate che puntino direttamente contro il televisore, per non avere lo spiacevole e fastidioso riflesso della luce all’interno dello schermo.

Bisogna inoltre evitare un errore ricorrente, che consiste nell’eliminare completamente l’illuminazione della stanza, per cercare di ricreare quell’effetto di buio totale che siamo abituati a vivere al cinema. Anche se in apparenza un film che si guarda al cinema può essere paragonato ad uno che si guarda nella propria abitazione, nella realtà dei fatti c’è una grossa differenza. Al cinema infatti lo schermo è ampio ed è in grado di coprire la quasi totalità dello spazio che il nostro occhio riesce a percepire.

In casa invece lo schermo della televisione – seppur grande – non sarà mai ampio a sufficienza ed il nostro sguardo percepirà anche l’ambiente circostante. Nel caso in cui la stanza fosse completamente al buio, obbligheremmo i nostri occhi ad uno sforzo notevole per adattarsi continuamente alla differenza di luminanza che si creerebbe tra la televisione e il resto della stanza. Meglio sarebbe tenere accesa una debole fonte luminosa che diminuisse questa differenza di luminanza, consentendoci una visione più rilassata del programma televisivo.

Per ovviare ad entrambe queste esigenze si possono acquistare più apparecchi di illuminazione, da utilizzare insieme o singolarmente per dosare al meglio la luce a seconda delle esigenze. In alternativa è possibile scegliere una lampada da terra o un lampadario con un variatore di luminosità, che ci permetta di graduare la luce come più ci aggrada.