Ideare casa
Home » News sulla casa » Il nuovo cinema Alfa

Il nuovo cinema Alfa

Il più piccolo cinema al mondo. Una vecchia Alfa Romeo 2000 diventa una mini platea. Il design si misura con un cult della storia dell’automobile italiana.

E’ un’auto d’epoca, una berlina del 1974. È un modello dell’Alfa Romeo, la 2000 per la precisione. Presentata nel 1971 e prodotta fino al 1977 nello stabilimento di Arese, ha carrozzeria e interni mutuati, con qualche piccola modifica, dal modello 1750, con una motorizzazione diversa. Nuovo frontale con quattro fari di uguale diametro e scudetto Alfa allargato, nuove borchie copriruota con bulloni a vista, fanaleria posteriore ingrandita e nuovi interni, con plancia e strumentazione più imponenti e pretenziose e finiture superiori alla 1750. In giro se ne vedono pochissimi esemplari.

E sicuramente nessuno di loro è “modificato” come la berlina in questione: color verde pino, 132 cavalli per 5500 giri al minuto, ha cinque marce e freni idraulici. Quando l’hanno costruita costava 2.295.000 lire e sicuramente né il designer né gli ingegneri che se ne sono occupati potevano immaginare che un giorno sarebbe diventata una sala cinematografica!

Oggi questa Alfa 2000 è diventata la Cortomobile, il più piccolo cinema al mondo, l’unico in Italia che si muove su quattro ruote e l’unico al mondo pensato all’interno di un’automobile. Il progetto, che ha visto la luce nel 2006, è appannaggio della Hulot Distribuzione, e l’ideatore è Francesco Azzini, filmaker e fonico fiorentino. La sua Cortomobile può arrivare ovunque e per iniziare la proiezione (rigorosamente solo di cortometraggi della durata massima di 7 minuti che si possono scegliere da un menù creato ad hoc) basta parcheggiarla dove è possibile arrivare ad una presa elettrica (magari chiedendo “ospitalità” a un negozio o a un bar) e può accogliere fino a due spettatori comodamente adagiati sulla seduta posteriore color biscotto. I tendaggi sono bordeaux, nella “sala” non si può fumare e l’uscita di sicurezza è segnalata sulla portiera sinistra. Una maschera in carne e ossa invita gli spettatori ad accomodarsi e un esperto di cortometraggi vestito in smoking aiuta nella scelta dei titoli da vedere. Tutto è come al cinema, solo in formato automobile. Buona Visione!