Ideare casa
Home » Idee per la casa » Il design con la carta

Il design con la carta

Nuova vita a carta e cartone, anche riciclati, grazie all’inventiva dei progettisti. Che li trasforma in mobili-fumetto, divisori componibili, sedute a fisarmonica.

Sono tutti diversi uno dall’altro i mobili artigianali che la marsigliese Miss Juliacrea con struttura in cartone ondulato e rivestimento in papier-machè, cartapesta ottenuta con carta di giornale e di fumetto. L’architetto di Ancona Roberto Giacomucci, invece, lavora sulla componibilità: il suo divisorio Fiorello, per esempio, è costituito da sottili dischi di cartone a forma di quadrifoglo che, incastrati ad arte, danno vita a separè facili da montare senza viti ne colla.

Nel trend di questi aredi , funzionali  e poetici, interessante è anche un’altra creazione ecofriendly firmata dal designerdi Taiwan Chishen Chiu: si chiama flexibleLove e, grazi ad un sistema alveolare in corso di brevetto, è una seduta composta da carta reciclatae prodotti di sfrido provenienti dalla lavorazione del legno. A basso costo, è flessibilee modificabile nel tempo e nello spazioin funzione delle necessità(posti a sedere) e dell’ingombro (forma da dare). La versione 16, per esempio può osèpitar da 1 a 16 persone agendo sulle estremitàdella struttura, simile a una fisarmonica.

Zeus è uno tra i primi tavoli progettati con quattro gambe realizzate completamente in cartone. Nonostante la struttura agile e sottile, resiste agli stessi pesi e sollecitazioni degli altri tavoli della categoria, creati nello stesso materiale, ma coadiuvati da ingombranti sistemi portanti e strutture voluminose. Architetto: Roberto Giacomucci.

L’idea è venuta al designer Chishen Chiu ed è stata ideata interamente con materiali di scarto, è fatta di carta riciclata lavorata a nido d’ape, legno di scarto e colla ecologica.