Ideare casa
Home » Consigli per la casa » Design giapponese: ispirazione al minimalismo

Design giapponese: ispirazione al minimalismo

Uno degli stili d’arredamento al momento più influente è lo stile Zen o minimal stile. E’ quello che maggiormente è di moda il minimalismo nelle case, è lo stile più genericamente giapponese degli interni d’arredo con le sue linee pulite e moderne e dove la qualità degli spazi sono sempre più spesso gli open space o loft. Vengono prediletti i materiali naturali ed è la tavolozza dei colori neutri e la qualità degli interni giapponesi. Di seguito alcuni utili consigli, se vuoi un arredamento di ispirazione giapponese per la tua casa.

Le planimetrie distanziate: in Europa è facile trovare molti mobili vicini tra di loro, questo è l’opposto per le civiltà orientali. Le planimetrie sono ampie e le pareti nude riescono facilmente ad essere in armonia con l’esterno. l’arredamento d’interno giapponese abbraccia la natura e diversi punti di vista, con maggiore facilità l’ambiente esterno è costruito intorno agli ambienti interni. Naturalmente i vostri spazi interni saranno leggeri e poco affollati.

I pezzi unici giapponesi creeranno l’immediata autenticità dell’arredamento. Ma se si va a considerare ciò che maggiormente delinea questo stile, sono alcuni elementi che delineeranno e caratterizeranno il vostro aredamento, come per esempio su grandi spazi e ampi pavimenti si potranno definire e chiudere degli spazi con i tappeti tatami. Invece come schermo sarà utile l’utilizzo dei fusuma traslucidi o carta di riso giapponese, molto usata per delimitare e chiudere degli ambienti o stanze, ma potranno essere utilizzati anche come splendidi fondali nel vostro arredamento. Anche utili come tende o per schermare la luce sulle finestre: questi dettagli e idee renderanno facilmente riconoscibile l’arredamento d’interni Zen.

I materiali natuarali si uniscono perfettamente all’architettura: L’arredamento giapponese sposa e abbraccia in maniera completa l’utilizzo dei materiali naturali, come il bambù, il graticcio o materiali scuri, e tra i metalli il ferro o il rock che rendono l’aspetto significativo per un interno giapponese. Gli spazi delle case se arredati con mobili realizzati con materiali naturali, o il pavimento per esempio in bambù o pareti realizzate con ciottoli di fiume capaci di creare un ambiente tipicamente minimalista, soprattutto con mobili semplici e orizzontali.

La caratteristica tipica della cultura giapponese è la loro particolare e importante unione con la natura, pertanto nelle loro case vi sono spesso, come rottura tra gli ambienti interni, dei giardini, capaci di rompere gli spazi sia visivamente che fisicamente, tanto da creare l’effetto naturale e una coesione tra la natura e la vita fra gli interni di una casa. Questo è un ottimo consiglio, che sia vero o che permetta all’occhio di abbracciare elementi naturali nella vostra casa, tanto da creare un intimo rapporto con la natura e riuscire così a ricreare un’interno tipicamente minimal stile. Che si tratti di artificiale o veramente naturale, le case di ispirazione giapponese dispongono di una connessione fra gli esseri umani e la natura.

Il contatto con la natura e con il giardino tra le pareti di una casa è possibile ottenerlo solo se vi sono tra gli spazi delle porte a vetro che lascino conpenetrare o alla vista o fisicamente la natura tra gli spazi umani. Le porte a vetro sono un altro elemento importante nell’arredamento tipico.

Il motto giapponese per l’arredamento degli interni è “il meno è più”!
Se ti piacciono gli interni poco affollati dalla mobilia, quindi abbracci lo stile minimale e ti piacciono i materiali e i colori naturali o nutri un particolare richiamo nei confronti della natura, tanto da creare negli ambienti della tua casa una connessione tra natura e pareti, allora sì che puoi tener conto di questi consigli nell’arredamento della tua casa in stile giapponese. Ricorda l’importanza dei dettagli.