Ideare casa
La preparazione per dipingere le pareti
Home » Decorare pareti » La preparazione per dipingere le pareti

La preparazione per dipingere le pareti

Una volta scelto il colore, va preparata la superficie della parete, fase molto importante nella decorazione dei muri.

Parete grezza con intonaco nuovo

L’intonaco deve essere ben asciutto altrimenti l’umidità farebbe sollevare la pittura. Qualche giorno dopo l’applicazione, passare una spugna dura e asciutta per rimuovere i granelli di sabbia.

La stesura di un isolante o fissativo, diluito con acqua o miscelato con la pittura finale, consente di ottenere una copertura del supporto che rende omogenea l’assorbenza della parete. Questo “fondo” si passa possibilmente con un pennello, per evirare effetti buccia d’arancia.

Via le imperfezioni dalle vecchie finiture

Dove la vecchia pittura non è ben ancorata, toglierla con una spatola metallica, preferibilmente dopo aver steso un prodotto distaccante. Se invce non si riscontrano difetti, i muri vanno semplicemente spazzolati e nelle parti più scure passati con raschietto o carta vetrata.

Le imperfezioni si pareggiano con quest’ultima o, più velocemente, con una levigatrice. Successivamente con una spugna ben pulita e inumidita si tolgono le tracce di polvere lasciate dalla carteggiatura, che ostacolano l’adesione della pittura.

Prima di procedere, se ci sono tracce di muffa vanno rimosse con appositi prodotti oppure con candeggina concentrata, per ritardarne la formazione.

L’arte di stuccare senza che si veda

La prima cosa di cui tenere conto è che, a meno di scegliere prodotti speciali, lo stucco diminuisce di volume asciungando. Quindi se ne deve stendere, lavorando con la spatola, in profondità e in abbondanza rispetto al filo del muro, per poi pareggiarlo con la carta vetrata.

Inoltre, poiché lo stucco ha una capacità di assorbimento superiore al resto dela parete, le parti stuccate devono essere trattate con diverse mani di pittura.

Una riparazione troppo liscia si nota: per ovviare l’incoveniente o si usano stucchi speciali o si mescola un pochino di sabbia molto fine al comune stucco.

Per crepe vistose, si possono utilizzare sigillanti di tipo acrilico, che si erogano in profondità con apposita pistola. Per nascondere l’intervento e uniformare la superficie della parete, picchiettare sullo stucco fresco con pennello inumidito in modo da creare minime asperità del tutto simili a quelle del resto della superficie.

Per chiudere i fori lasciati dai tasselli a espansione, inserire in profondità un pò di carta bagnata pressata, lasciando 1 cm da stuccare.

1 comment