Cosa si intende per connessione a banda larga?

Cosa si intende per connessione a banda larga?

La nostra vita ormai ruota intorno a internet e non possiamo farne a meno. Agli albori del net le connessioni erano possibili attraverso un modem dial-up, con cablaggio in rame e linea telefonica, a una velocità ovviamente molto ridotta rispetto a oggi e con tariffe maggiori. L’arrivo dell’ADSL ha rivoluzionato le cose grazie alla linea veloce. Poter contare su una connessione performante è fondamentale o è impossibile navigare in rete. 

Oggi grazie alla fibra ottica e alla connessione a banda larga ADSL possiamo connetterci senza problemi. Nell’epoca di internet, oggi, la banda larga e la fibra ottica sono entrambe considerate una connessione affidabile per internet ad alta velocità. In questo articolo ti spiegheremo che cos’è la banda larga e come poter navigare in rete senza problemi.

La tecnologia a banda larga 

Un tempo con il termine banda larga ci si riferiva all’opposto di “banda stretta”, ovvero la tecnologia attraverso modem dial-up, quando bisognava collegare il telefono per utilizzare Internet. Con la banda larga le frequenze possono essere suddivise in canali, così da poter adoperare il telefono su un canale e Internet su un altro.

La banda larga fornisce accesso a Internet ad alta velocità attraverso diversi tipi di tecnologie, tra cui fibra ottica, wireless, cavo, DSL e satellite, trasportando e ricevendo informazioni digitali in modo più rapido rispetto alle vecchie connessioni. I dati sono trasmessi e ricevuti simultaneamente, si possono fare più cose insieme, come lavorare, telefonare, ascoltare la radio, vedere un film, etc. Possiamo quindi dire che, la banda larga non sia altro che è un insieme di tecnologie che hanno in comune il collegamento a internet ad alta velocità. Fino a qualche anno si usavano solo cavi in rame, oggi con la fibra ottica si hanno prestazioni superiori.

Come ottenere una connessione a banda larga

Per poter avere un’offerta di connessione a banda larga, si stipula un contratto con un provider per un periodo normalmente tra i 12 e i 24 mesi. La scelta del servizio Internet a banda larga dipende dalle esigenze, dalle preferenze, dal costo e dal luogo in cui si vive. Quindi, prima di decidere tra le tante opzioni disponibili, è necessario sapere:

  • che tipo di banda larga è disponibile nella tua abitazione, se avete già una linea telefonica fissa sarà molto più semplice averla;
  • di quale tipo di banda larga avete bisogno;
  • se vivi solo o ci sono più persone che vogliono connettersi contemporaneamente;
  • il tuo budget.

Se non hai una linea telefonica fissa si può ottenere una connessione a banda larga con un router wireless configurabile da un tecnico.

Tipi di connessioni a banda larga

Esistono diversi tipi di connessione a banda larga:

  • ADSL il cui significato è Asymmetrical Digital Subscriber Line, trasferisce i dati utilizzando la linea telefonica in rame. La connessione può essere influenzata dalla distanza tra abitazione o luogo in cui si riceve il segnale e centrale. Più si è vicini migliore è la connessione;
  • la fibra ottica per connettersi a internet utilizza fibre di vetro al posto delle linee di rame consentendo un trasferimento di dati molto più veloce. Una differenza tra ADSL e fibra è che con la prima la velocità può arrivare a 8 Mbps, mentre con la seconda si può arrivare a dieci volte tanto. 
  • Internet senza fili. È possibile installare la banda larga senza fili presso la tua abitazione con un router wireless. Di solito la configurazione viene eseguita da soli, in quanto è piuttosto semplice la procedura. Basta seguire il software di assistenza alla configurazione del computer;
  • la banda larga satellitare, anche se non è molto diffusa.

Che differenza c’è tra la banda larga e la fibra?

L’ADSL utilizza ancora la linea telefonica per la trasmissione dei dati, ma con una banda più ampia e una velocità in download tra i 7 e i 20 megabit al secondo, mentre la fibra ottica per internet (ultrabroadband) fra 30 e 200 megabit al secondo. Esistono due tipi di fibra la FTTC (Fiber To The Cabinet – fibra fino all’armadio) ovvero la fibra mista che usa ancora i cavi in rame e la FTTH (Fiber To The Home – fibra fino a casa) ovvero la fibra pura, chiamata anche iperfibra che offre una copertura maggiore, in quanto arriva fisicamente e direttamente in casa senza cavo in rame e può raggiungere 1 Gbps. A seconda delle necessità si può scegliere un tipo o l’altro.

Come si crea una connessione a banda larga?

Per creare una connessione a banda larga (PPPoE) sul sistema operativo Windows: 

  • apri Start e scegli Impostazioni;
  • seleziona reti e internet;
  • vai su connessione remota e configura una nuova connessione;
  • scegli connessione a internet e poi scegli (PPPoE), ovvero banda larga;
  • inserisci tutti i dati richiesti e poi clicca su connetti.

Per creare una connessione a banda larga (PPPoE) sul Mac:

  • vai su Apple e poi su Preferenze di Sistema;
  • clicca su rete e su aggiungi in basso a sinistra;
  • scegli PPPoE;
  • fai clic sul menu a comparsa Ethernet, scegli un’interfaccia per il servizio PPPoE (Ethernet, se ti stai connettendo a una rete cablata, Wi‑Fi se è una rete wireless), dagli un nome e fai clic su Crea;
  • inserisci i dati che hai ricevuto dal tuo ISP e poi clicca su applica.

Come collegarsi a internet senza linea fissa? 

Se un tempo le linee telefoniche erano necessarie per l’accesso a Internet a casa, oggi non è più così per la maggior parte dei fornitori di servizi Internet. La maggior parte dei tipi di connessione: fibra, wireless, satellite e 5G non ne hanno bisogno. Basta, quindi, sottoscrivere un abbonamento con un provider che utilizzi una di queste tecnologie.

In aree suburbane e rurali si può optare per:

  • internet via satellite (WiMAX -Worldwide Interoperability for Microwave Access) che utilizza delle antenne trasmittenti sistemate sul tetto;
  •  FWA che sfrutta le onde radio per la trasmissione dei dati;
  • internet senza linea fissa con offerte WI-FI senza telefono;
  • utilizzare il proprio smartphone come un hotspot;
  • i cubi internet, chiamati anche saponetta, non hanno necessità di linea telefonica ma basta una presa di corrente. 

Tutte garantiscono una connessione ad alta velocità con un costo vantaggioso.