Home » Consigli per la casa » Consigli per la cucina

Consigli per la cucina

Le risposte ai dubbi più frequenti al momento della scelta di una cucina: tavoli, sedie, elettrodomestici e le stesse cucine componibili.

Abbinamenti in cucina

Ai mobili da cucina in legno chiaro, di tendenza attuale, si abbinano bene tavoli con piano in laminato bianco o cristallo, e gambe in acciaio. Per avere l’attrezzatura completa in una composizione in linea serve una parete di almeno 270 cm.

Qual’è la posizione migliore per il lavello?

Il lavello va sistemato in corrispondenza degli attacchi dell’acqua. Se però lo si vuole spostare è meglio sistemarlo lontano dai fuochi e ad almeno 30 cm dal muro, se è previsto in una posizione d’angolo, per facilitare i movimenti.

Nei tavoli trasformabili è meglio l’allungo centrale o laterale?

Non c’è differenza, in entrambi è importante però verificare la praticità del meccanismo di allungo. Se il tavolo ha una sola prolunga laterale bisogna controllare, una volta aperto, la stabilità del piano.

Quanto spazio si deve lasciare tra parete e tavolo per sistemare la sedia?

Bisogna sempre calcolare almeno 80 cm, per poter muovere la sedia e stare seduti a tavola comodomente.

Che sedie abbinare al tavolo in cristall0?

Se ha la base in metallo meglio scegliere sedie con lo stesso tipo di struttura e finitura.

A libera installazione

Più flessibili da sistemare, questi elettrodomestici hanno in genere, a parità di prestazioni, costi inferiori ai modelli da incasso. In classe energetica A hanno consumi ridotti. E sono anche di tendenza nei nuovi modelli di cucine.

Se il frigorifero ha due porte è combinato?

Lo è quando il congelatore è nella parte bassa, altrimenti è definito a doppia porta. Nel primo caso i due vani hanno spesso due compressori che funzionano in modo autonomo.

Nelle lavastoviglie, programmi automatici.

Molti modelli hanno dispositivi in grado di stabilire il ciclo di lavaggio più adatto alle stoviglie inserite, grazie ai sensori che impostano il programma in relazione al carico e al grado di sporco.

I bruciatori nei piani cottura

Quelli a doppia o tripla corona, cioè costituiti da due o tre giri di fiamme, garantiscono una migliore distribuzione del calore.

1 comment

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.