Connect with us

Come realizzare un giardino in terrazza/o

Consigli per la casa

Come realizzare un giardino in terrazza/o

Il  termine terrazzo,  superficie della casa creata nella parte finale di un’abitazione dove non viene  realizzato alcun tetto. Nel linguaggio comune, terrazzo 0 terrazza indicano la stessa cosa che  in termini edilizi però hanno superfici diverse: più grande il terrazzo più piccola la terrazza. In questa sede non è necessario capire le  differenze tra i due termini,  entrambi possono ospitare delle zone giardino, con piante in vaso, arredi adatti per creare dei veri  giardini come se ci si trovasse al pian terreno di una casa di campagna. Sul terrazzo, il giardino va progettato  in base allo spazio disponibile ed all’esposizione in cui sorge la casa. Avremo  terrazzi creati con piante in vaso e fioriere,  sempreverdi, perenni e annuali, qualche specie d’erba e qualche rampicante, scegliendo quelle che ci piacciono di più e che si adattano meglio al clima ed allo spazio disponibile

Consiglio per progettare
La realizzazione del giardino sul terrazzo va accuratamente progettata. Per la pianificazione del giardino bisognerà munirsi di matita e righello per segnare tutti i punti dove collocare  vasi e  fioriere e per calcolare la superficie disponibile, annotando tutto su un foglio. La progettazione di un giardino in terrazza può essere affidata a specializzati architetti, ma se il budget disponibile non è molto elevato è meglio procedere in proprio, mettendo, nero su bianco, realizzando quindi un piccolo progetto del nostro giardino in terrazza. Il progetto dovrà indicare  le misure dei vasi, la dimensione ed il tipo di piante che dovranno andare a creare il giardino. Bisogna segnalare anche le zone in cui disporre i contenitori. Molta attenzione bisogna fare anche al peso dei contenitori,  cioè con o senza le piante. Il numero di vasi posti sul terrazzo causerà una certa pressione sullo stesso e bisogna calcolare che questa non sia troppo eccessiva per il carico che il terrazzo è in grado di sopportare. Per spazi piccoli è consigliato scegliere vasi maneggevoli e leggeri e  con piante che hanno una crescita regolare e di piccole dimensioni. Sui terrazzi di grandi dimensioni si possono collocare anche vasi grandi adatti ad ospitare dei piccoli arbusti. Nel progetto si indicherà,  anche il numero dei vasi da collocare e le zone per l’eventuale impianto di irrigazione.

Dopo aver progettato nei minimi dettagli gli elementi del giardino sul terrazzo, si potranno iniziare a scegliere i primi componenti,  vasi e piante. Il progetto  precedentemente realizzato permetterà di scegliere con tranquillità i contenitori da collocare sul terrazzo, che possono essere vasche, vasi e fioriere. Le vasche permettono di piantare piante in serie, per creare un giardino ad effetto naturale. Su quelle di grandi dimensioni vengono collocati piccoli arbusti. Nella scelta di queste piante bisogna tenere in gran considerazione la superficie del terrazzo.  In commercio esistono vasche, fioriere e vasi di diverse dimensioni, da scegliere in base al numero ed alle dimensioni delle piante scelte.

La scelta delle piante rappresenta una fase importante nella realizzazione del giardino. Queste devono essere selezionate non solo in base ai propri gusti personali, ma anche in base alla superficie disponibile  che abbiamo e all’esposizione del terrazzo . Se questo si trova  a Sud, subendo l’azione continua dei raggi del sole, specie nei mesi estivi, bisognerà preferire piante in grado di resistere alla siccità e al calore. Per ridurre la manutenzione del giardino in terrazza è anche consigliabile scegliere specie  con le stesse caratteristiche , in modo da non dover modificare i ritmi di irrigazione e di concimazione. Nella scelta delle piante si dovrà anche considerare la loro stabile permanenza sui vasi in terrazza. Dovrà quindi trattarsi di specie in grado di resistere alle intemperie del clima  invernale, ma anche di piante in grado di mantenere la resa estetica del giardino. Ecco perché nei giardini in terrazza vengono utizzate spesso delle specie sempreverdi collocate in vasche e fioriere sopratutto nell’ingresso della terrazza. L’ingresso del terrazzo mostrerà così piante in ottimo stato e con foglie sempre luminose e vigorose

LE PIANTE ADATTE

La scelta delle piante da coltivare in terrazza o piantare, deve attenersi alle caratteristiche sopratutto stutturali. Dopo aver considerato  i parametri climatici, di esposizione e di superficie disponibile, si potranno scegliere le piante giuste per il giardino. Le piante ideali per il giardino sul terrazzo sono erbacee perenni e sempreverdi, tra cui citiamo: la lewisia, la rodiola, l’elleboro, la pervinca, il sedum, la lavanda, la pulmonaria, il semprevivo, l’iperico, il timo e la pachysandra. Nel giardino  si possono coltivare anche ortaggi, come i pomodori, oppure classiche piante a fiore da balcone, come i gerani.
La lewisia è una specie dalla fioritura abbondante. La pianta predilige un’esposizione soleggiata.
La rodiola,  vegeta  in pieno sole che a mezz’ombra.
L’elleboro è conosciuto anche come “Rosa di Natale” perché fiorisce in  inverno, proprio in prossimità del Natale.
La pervinca è una pianta tappezzante sempreverde, con fiori azzurri e rosa che sbocciano a maggio e agosto. Questa pianta regala una colorazione  al balcone.
Il sedum fiorisce in estate sviluppando piccoli fiori gialli , abbinati ad altri fiori, possono servire per le tonalità  del giardino. Il sedum cresce sia al sole che a mezz’ombra.
La lavanda, classica aiuta a  creare siepi ed aiuole in abbinamento alle rose, cresce in posizione soleggiata; sul terrazzo rilascia un gradevolissimo profumo emesso dai suoi piccoli fiori a grappolo color violetto o lillà.
La pulmonaria è una pianta tappezzante che sviluppa splendidi fiori bicolore, rosa e violetto, con foglie verdi screziate da linee d’argento. Lo sviluppo vegetativo di questa specie può avvenire anche all’ombra.
Il semprevivo è una pianta grassa che è meglio non far mancare in un giardino in terrazza. Adatta gli ambienti rocciosi, questa specie resiste al gelo invernale e il caldo estivo.
L’iperico, noto per le sue proprietà officinali, è un cespuglio sempreverde che vegeta  al sole che a mezz’ombra. Fiorisce in estate sviluppando fiori di un giallo intenso e brillante.
La pachysandra è una pianta di scarsa fioritura, ma con foglie abbondanti e tappezzanti, ideali per ricoprire le zone d’ombra del terrazzo.
Il timo, pianta aromatica con proprietà officinali, è una delle specie maggiormente coltivate nei giardini in terrazza; le piante aromatiche, in ogni caso, non dovrebbero mai mancare in uno spazio verde, anche perché possono sempre servire a condire cibi e ad alleviare piccoli fastidi. Non dimentichiamo di creare senza alcun problema il nostron piccolo orticello .

COME INNAFFIARE

Le piante del terrazzo vanno innaffiate regolarmente in base all’esposizione. Nel periodo estivo devono essere innaffiate  giornalmente. Per quelle esposte al sole innaffiare la sera o la mattina, in modo da evitare l’immediata evaporazione dell’acqua . In inverno e in autunno si innaffia in base alle  necessità della pianta. Quando la stagione si presenta piovosa le annaffiature possono essere sospese. Durante la somministrazione dell’acqua, bisogna bagnare la superficie del vaso senza inumidire la pianta. Se il giardino sul terrazzo è molto grande, le annaffiature vanno  effettuate con un impianto di irrigazione a goccia che somministra acqua alle piante in maniera calibrata e programmata.

IL SUBSTRATO DEL GIARDINO

La preparazione del substrato, nelle piante coltivate in terrazzo, è un’operazione fondamentale per la buona riuscita del giardino. I vasi, le vasche o fioriere vanno riempiti con terriccio di qualità, visto che le piante dovranno rimanere per molto tempo nello stesso contenitore. I vasi devono essere  in terracotta, uno dei pochi materiali che consente un corretto drenaggio dell’acqua. Sul terrazzo, spesso  si preferisce usare quelli in plastica, perché più leggeri e maneggevoli nel caso si dovesse avere necessità di spostare le piante. Nella miscelazione del terriccio bisognerà fare attenzione al tipo di pianta da coltivare. Per quelle acidofile bisognerà considerare un substrato a PH acido, mentre per quelle calciofile bisognerà preferire terricci più compatti. Il fondo dei vasi va coperto con uno strato di pietra pomice o di argilla espansa che evitano l’ostruzione dei fori da parte del terriccio. Il fondo aiuta anche a trattenere l’acqua senza intaccare le radici, formando un vero e proprio serbatoio di riserva che verrà usato dalla pianta  in caso di scarsa disponibilità idrica. Dopo aver sistemato il fondo, il vaso va riempito con il terriccio adatto alla specie scelta. Completata questa operazione si farà un foro dove collocare la pianta. Anche il foro va ricoperto con lo stesso terriccio usato per riempire il vaso.

COME CONCIMARE

Le piante sul terrazzo vanno concimate  in primavera, con un concime a lenta cessione che fornisce tutti gli elementi indispensabili alla loro nutrizione. In autunno va invece effettuata una concimazione liquida a base di fosforo e potassio, sostanze che rendono le piante più resistenti alla stagione fredda. Ogni tanto è meglio muovere il terriccio per far aerare le radici delle piante. Dopo averlo mosso si può aggiungere del nuovo terriccio o della corteccia fresca, che rafforzano l’apparato radicale delle piante. Ogni anno è bene procedere alla pulizia dalle erbe infestanti che compaiono  rovinando la resa estetica del giardino sul terrazzo.

Continue Reading
You may also like...

More in Consigli per la casa

  • Consigli per la casa

    Un Giardino Dentro Casa…

    By

    Avete  la voglia di creare un piccolo o grande giardino all’interno della vostra casa? Può essere...

  • Soppalco adibito a Soggiorno nel loft Soppalco adibito a Soggiorno nel loft

    Consigli per la casa

    Come costruire un soppalco

    By

    Non avete un'idea chiara su come costruire un soppalco? Vediamo alcune informazioni basilari per poter capire...

  • Consigli per la casa

    15 idee per organizzare i giochi dei bambini

    By

    Una raccolta di idee, consigli, trucchi e foto su come organizzare i giochi dei bambini e...

  • Consigli per la casa

    Progettare la Domotica

    By

    Progettare la domotica significa investire sul maggior comfort e sicurezza degli edifici, alla richiesta di risparmio...

  • Consigli per la casa

    Piante da appartamento

    By

    Avete bisogno di consigli, idee, immagini su come scegliere le piante da appartamento? Bene, iniziamo questa...

To Top