Come eliminare gli acari dal materasso

Come eliminare gli acari dal materasso

La disinfestazione da acari passa inevitabilmente anche da una sana prevenzione, quindi da abitudini quotidiane corrette all’interno dell’ambito domestico. In questo modo sarà possibile evitare la proliferazione di questi fastidiosi parassiti che altro non sono che insetti microscopici invisibili ad occhio nudo che trovano il loro habitat ideale nelle lenzuola, poltrone, divani, cuscini e materassi. Nelle prossime righe dunque, vedremo insieme proprio come eliminare gli acari dal materasso.

Come eliminare gli acari dal materasso

Abbiamo detto come la disinfestazione da acari debba necessariamente passare anche da sane abitudini domestiche. Per quanto difendersi dall’inquinamento domestico sia importante però, periodicamente si rende comunque necessario eseguire un’igienizzazione corretta degli ambienti. Il primo consiglio valido è sempre quello di utilizzare dei prodotti specifici per questo compito. In commercio infatti, possiamo trovare numerosi spray che possono essere utilizzati su qualsiasi superficie, compresi i tessuti.

Lo scopo di questi spray è dunque quello di annientare questi microscopici parassiti, evitando di conseguenza la loro proliferazione. Inutile sottolineare però, come l’utilizzo di questi prodotti in assenza di una pulizia attenta e profonda, risulti di fatto inutile. Un secondo valido rimedio per evitare la diffusione degli acari, è quello di ricorrere agli oli essenziali, in particolar modo quello di lavanda. In questo caso, oltre al fatto di essere particolarmente efficace, l’olio di lavanda ha il grande pregio di essere naturale.

Questo processo prevede che venga spruzzato l’olio direttamente sui tessuti, quindi anche sul materasso, cercando di non tralasciare nessun angolo, nemmeno i più nascosti. L’unico accorgimento per il suo utilizzo, riguarda il fatto che debba essere miscelato con acqua. Ma perché l’olio di lavanda è così efficace? Semplicemente perché ha delle potenti proprietà antibatteriche, quindi si rivela idoneo proprio per la rimozione degli acari della polvere, nonché come strumento di prevenzione.

Ma l’olio di lavanda non è l’unico ad essere utile nella lotta agli acari. Un trattamento a base di tea tree oil e olio di eucalipto infatti, può risultare altrettanto efficace. Stiamo parlando di due potentissimi repellenti naturali, che anche in questo caso potranno essere vaporizzati direttamente sul materasso, o eventualmente utilizzati su un panno umido per strofinare. Quando sarà asciutto completamente, si potrà terminare la pulizia con l’aspirazione e il vapore.

Eliminare gli acari dal materasso: l’efficacia del vapore

Come abbiamo potuto vedere, esistono metodi efficaci per l’eliminazione degli acari dal materasso, ma oltre a una corretta igiene degli ambienti domestici, per ottenere il miglior risultato, come spiegato anche in questo articolo sulle scope a vapore pubblicato su simonemaestri.com, è consigliabile abbinare anche l’azione del vapore. Ad ogni modo, un altro rimedio molto efficace prevede l’utilizzo del bicarbonato, che tra l’altro si rivela particolarmente efficace anche contro le uova degli acari. , si dovrà procedere cospargendo col bicarbonato la superficie del materasso.

Una volta che la polvere di bicarbonato avrà agito per almeno un paio d’ore, si potranno rimuovere i residui proprio con l’aspirapolvere. I pulitori a vapore con aspirazione permettono di aspirare sia la polvere che numerosi microorganismi. Attraverso l’azione combinata della funzione aspirante e del vapore dunque, si possono eliminare gli acari, ma anche assorbire l’umidità in eccesso. Probabilmente questa risulta la soluzione più efficace, in grado di offrire il miglior risultato anche per quei soggetti che soffrono di allergie.

Perché pulire spesso il materasso

Abbiamo detto come per ogni casa che si rispetti, la “combo” aspirazione e pulizia a vapore rappresenti la miglior soluzione per eliminare gli acari, ma anche per igienizzare e pulire approfonditamente numerose superfici. Purtroppo però, molto spesso la pulizia del materasso viene trascurata. Soprattutto quando nell’abitazione sono presenti dei soggetti allergici, ci sono alcune regole che andrebbero seguite per prevenire la formazione degli acari. Tra le principali troviamo:

• Non rifare il letti appena svegli. Il calore del corpo infatti, crea umidità. Questa rappresenta la condizione ideale per la proliferazione degli acari.
• Lasciare arieggiare il materasso con una certa frequenza, se possibile al sole.
• Cambiare le lenzuola settimanalmente.
• Lavare ad alte temperature e frequentemente coprifedera e coprimaterasso.
• Optare se possibile, per un materasso sfoderabile, più facile da pulire.

Le operazioni elencate sono davvero molto utili, soprattutto se effettuate con regolarità e se unite, come detto, ad un’aspirazione e pulizia a vapore.