Che condizionatore scegliere per la propria casa

Che condizionatore scegliere per la propria casa

Esistono diversi sistemi di climatizzazione sul mercato, ognuno con le proprie caratteristiche specifiche. A seconda delle tue preferenze e dello spazio disponibile, puoi scegliere il modello di condizionatore più adatto a te. Come prendere una decisione ponderata?

Meglio condizionatore fisso o mobile?

Se prevedi di acquistare un condizionatore d’aria, puoi scegliere tra un dispositivo fisso o mobile .

Un condizionatore d’aria portatile può essere spostato in qualsiasi stanza della casa. Tuttavia, è necessaria una finestra per passare il tubo dell’aria. In questo modo è possibile rimuovere l’aria calda.

Questa soluzione è spesso la soluzione più adatta per coloro che non vogliono realizzare impianti fissi o che non hanno la possibilità di installare un motore esterno e che vogliono risparmiare i soldi per l’installazione di un condizionatore, vedi in proposito come si monta un condizionatore attraverso l’esperienza di questa ditta che monta condizionatori a roma.

Ricorda che i condizionatori portatili sono abbastanza rumorosi , ma sopratutto sono molto meno efficienti rispetto a quelli fissi. Dovresti poi fare un buco sul vetro della finestra per far passare i tubi di scarico aria calda. Il consumo del condizionatore portatile inoltre è elevato .

Un condizionatore d’aria fisso è in realtà una pompa di calore aria / aria reversibile che consente il condizionamento in estate ma anche il riscaldamento in inverno. Può essere appeso al muro o al soffitto e non è mobile.

Un condizionatore d’aria fisso è integrato nel tuo interno e i tubi sono inseriti nella parete o nel soffitto. Puoi avviare i nuovi condizionatori wifi in remoto dallo smartphone per raffreddare lo spazio prima di andare a casa o prima di andare a dormire. Il consumo di un condizionatore fisso è molto basso rispetto ai condizionatori portatili. La maggior parte dei modelli hanno un’etichetta energetica A ++ .

Un condizionatore monoblocco o con più unità

Un condizionatore d’aria fisso è costituito da una singola unità (monosplit) o più unità (multisplit). Un modello monoblocco include un’unità, è facilmente installabile e viene utilizzato per rinfrescare uno spazio. Un condizionatore d’aria separato è costituito da un’unità centrale collegata ad altre unità interne. Quindi puoi aggiornare più stanze da un unico sistema.

Un sistema multi split, ad esempio dual split, ha un motore che alimenta due unità split differenti. Le due unità possono essere montate in stanze differenti e funzionare in maniera distinta una dalle altre.

Il vantaggio è che si ha un solo motore, quindi meno ingombro esterno.

Come scegliere un condizionatore

Bisogna dimensionarlo in base all’ area da rinfrescare. La potenza di un condizionatore è espressa in BTU o in kW : troverai un’etichetta o un elenco di caratteristiche specifiche per ciascun modello direttamente sulla scheda prodotto.
È indicata la superficie massima da condizionare; è un indicatore importante da verificare prima dell’acquisto. Se la tua stanza è troppo grande, il tuo dispositivo sarà eccessivo e non raffredderà bene lo spazio; se il tuo dispositivo è troppo potente rispetto alla stanza, allora potresti semplicemente aver salvato con un dispositivo più economico.

La regola è generalmente di prendere una potenza di 100 W per mq (fare attenzione a prendere in considerazione le dimensioni della stanza, l’isolamento, l’orientamento, il numero di persone, l’illuminazione, ecc.)

Rumore (dB) : non molto rumoroso, silenzioso, anche ultra silenzioso; i marchi stanno lottando per farti comprare un modello che faccia il minor rumore possibile. In media, troviamo che il volume del suono va da 30 dB a 70 dB. Se il condizionatore monoblocco è sempre stato più rumoroso di un condizionatore mobile split, ad esempio, le innovazioni consentono di ottenere volumi sonori significativamente più bassi (fino a 30 dB solo per alcuni modelli 2020 ).

Rapporto qualità / prezzo : ogni anno tecnologia e modelli si evolvono. Questo ci consente di usufruire di nuovi condizionatori d’aria più efficienti. Ma per fare la scelta giusta e sfruttare il climatizzatore economico, è necessario controllare la potenza, l’indice di efficienza energetica (EER), il consumo e il prezzo. Le altre funzionalità dovrebbero rimanere criteri meno importanti, anche se a volte si dimostrano molto pratiche.

Altre caratteristiche aggiuntive : che si tratti di telecomando, programmazione, modalità di deumidificazione o filtraggio dell’aria, i produttori si riempiono di nuove parole che alla fine non significano molto. I condizionatori wifi rappresentano forse la migliore evoluzione degli ultimi anni. Si connettono ad internet e possono essere gestiti da remoto.