Progettare una cameretta che cresce con il bambino

Progettare una cameretta che cresce con il bambino

La camera dei bambini cambia rispetto alle esigenze del bambino che cresce e rispetto ai suoi gusti, sarà utile scegliere una cameretta che fin dalla progettazione evolve insieme alla crescita del bimbo. Un suggerimento utile è quello di prendere in considerazione non l’acquisto delle classiche camerette da piccoli, che poi sulla fase adolescenziale dovranno essere cambiate perché appariranno come camerette dei piccoli. Ma sarà utile acquistare fin da subito delle camere con mobili resistenti e ricercati, eventualmente aggiornando la biancheria da letto e gli oggetti intorno o appesi.

E’ utile scegliere dei mobili moltifunzionali come nel caso del fasciatoio, su un classico e comodo mobile contenitore si potrà adattare un fasciatoio per il cambiò del bebè, comodo e morbido da rimuovere facilmente quando non servirà più. La multifunzionalità permetterà al mobile di essere eventualmente fin dal principio una scrivania, con un fasciatoio sovrapposto, successivamente nella fase scolare potrà essere rimosso e lascerà lo spazio ad una comoda e pratica scrivania.

Nella scelta dei colori e dei rivestimenti sarà utile poter scegliere vernici, colori, pavimenti resistenti con colori meno pastello che poi potranno essere riadattati.

I colori neutri saranno sempre attuali e la personalizzazione della stanza non dovrà mancare, risultando uno spazio che incoraggerà sia i bambini che poi i ragazzi ad esprimersi. Gli accessori e gli oggetti come i tappeti, cuscini e le cornici cambieranno e saranno scelte in base all’età, nei colori che via,via adotteranno e sceglieranno nel tempo.

La cameretta è lo spazio del bambino nel quale spenderà più tempo, questo spazio dovrà essere arredato in base alle esigenze, alla funzionalità e ai colori che saranno sempre attuali alle fasi di evoluzione, pertanto Susanna Salk suggerisce nel libro: “La camera per i bambini: spazi eleganti per dormire e giocare”, dove parla dell’importanza della camera dei bambini anche in funzione della casa nel complesso, le camerette infatti, fanno parte della casa. Quando si tratta di bambini, niente è permanente, così anche nel design e e nella progettazione della loro stanza che potrà cambiare e modificarsi in base alle loro esigenze e alle loro fasi evolutive, nella scelta di mobili evolutivi o multifunzionali si trarranno notevoli benefici.

Pavimento per la camera dei bambini

Facile da pulire e divertente: così deve essere il pavimento della camera dei bambini. Sono adatti il parquet, con tappeto colorato sopra, o in alternativa vinile o linoleum.

I rivestimenti in pvc e linoleum vengono spesso erroneamente considerati la stessa cosa. Appartengono entrambi alla categoria dei pavimenti resilienti, ma sono differenti. Il linoleum è un prodotto naturale, composto da olio di lino ossidato miscelato con prodotti resine naturali, farina di legno, sughero, inerti e pigmenti coloranti anch’essi naturali, che viene poi pressato su teli di juta. E’ un rivestimento facile da posare anche su pavimenti preesistenti, igienico, antistatico, con funzione di isolante acustico.

I pavimenti vinilici, o pvc, si ottengono invece dalla lavorazione del cloruro di vinile con l’aggiunta di specifici additivi, che servono a migliorarne le caratteristiche, come l’altissima resistenza all’usura. E’ un materiale che si può trovare sotto forma di piastre o rotoli e può avere superficie liscia o goffrata, in differenti finiture.

La posa è facile e veloce, è igienico e adatto ad ambienti come bagno, cucina e alle camere da letto.

Alcuni modelli di pavimenti in Linoleum e vinilici

Pavimento vinilico in piastrelle removibili

Pavimento vinilico in piastrelle removibili 50x50cm, spessore totale 5mm, costituite da uno strato superficiale in vinilico trasparente con trattamento superficiale PU dello spessore di 0,7mm, da un film da 0,1mm che incorpora il disegno, da uno strato di fondo dello spessore di 4,2mm nel quale è inserito un non tessuto in fibra di vetro, con rovescio rigato antiscivolo.

Pavimento quarzo-vinilico in piastrelle

Pavimento quarzo-vinilico flessibile in piastrelle, realizzato per calandratura e successiva doppia pressatura ad alta temperatura (pressione equivalente a 800 tonn./mq.) e a freddo, costituito da una mescolanza omogenea di PVC, plastificanti, polvere di quarzo e pigmenti colorati.

Pavimenti tessili flockati

Pavimento tessile in teli e piastrelle realizzato con una tecnologia d’avanguardia denominata “flockaggio elettrostatico ad alta densità”, con superficie tessile costituita da ca. 80 milioni di fibre di nylon 6.6 per mq. Doppio strato intermedio in “non-tessuto” di fibra di vetro e rete di poliestere, rovescio in schiuma di PVC a cellule chiuse e PVC formulato nella versione di piastrelle autoposanti. L’esclusiva tecnologia produttiva e l’ampiezza della collezione conferiscono ai pavimenti flockati FLOTEX qualità uniche ed eccezionali.