Ideare casa
Home » Arredo Bagno » Saune » Bagno turco: un piacevole bagno di vapore

Bagno turco: un piacevole bagno di vapore

Spesso confuso con la sauna, il bagno turco non è solo un piacevole e benefico bagno di vapore ma può essere un importante momento di socializzazione, come ci insegna la tradizione orientale.

Il bagno turco nasce infatti dalla rivisitazione araba della tradizione dei bagni riscaldati delle terme romane: l’hammam (dall’arabo “scaldare”) è un ambiente formato essenzialmente da tre sale da bagno, una è molto calda (harara), una tiepida e l’ultima fresca; al termine del ciclo si possono fare dei massaggi.

Il bagno turco è un trattamento che di solito si svolge in un locale dove l’umidità relativa è del 100% e forma una nebbia la cui temperatura è stratificata da 20/25°C al livello del pavimento fino a 40/50°C all’altezza della testa.
Rispetto alla sauna – ambiente più caldo e secco del bagno turco – la sudorazione è meno intensa; tuttavia la prolungata permanenza fa si che spesso la quantità di sudore traspirato sia superiore.

Il bagno turco ha diversi effetti benefici sul corpo e sullo spirito di chi vi si sottopone: favorisce una purificazione profonda della pelle, è utile per le vie respiratorie ed ha un effetto immediatamente tonificante che rilassa e riduce lo stress.

Quando si sentono pulsare le tempie è il momento di terminare il bagno di vapore e effettuare una rapida doccia fredda, magari seguita da un altro bagno di vapore. L’alternanza di temperature calde e fredde è indispensabile per ottenere buone reazioni corporee.

Il bagno turco è una pratica piacevole ed utile, sconsigliabile però a chi soffre di disturbi cardiovascolari.