Arredo bagno: vasche, docce, lavabi e sanitari

Le proposte più attuali suggeriscono un nuovo modo di comporre il bagno. Gli elementi non vengono più fissati a parete, ma sistemati al centro dell’ambiente. Sono necessari alcuni interventi di ristrutturazione, ma il risultato è di grande impatto visivo.

vasca-idromassaggio-32877

Vasche: Si ottiene un risultato migliore con quelle a libera installazione; ma si possono posizionare anche quelle a incasso costruendo un muretto o utilizzando strutture autoportanti. In entrambi i casi bisogna calcolare intorno almeno 80 cm per il passaggio. Possono essere da incasso, oppure come già specificato freestanding e per essere sistemate al centro del bagno sono adatti entrambi i tipi di vasca. Nel caso delle vasche freestand l’installazione è più rapida e richiede solo il collegamento all’impianto idrico. Occorre invece realizzare una pedanaper i modelli a incasso. Anche la costruzione di un muretto può servire a facilitare gli allacciamenti.  Nel collegar gli impianti i raccordi alle tubazioni dell’acqua vengono effettuati a terra, come normalmente avviene solo per lo scarico, e non a parete.

Si ricorre a questa modalità di installazione anche quando il rubinetto è montato sul bordo della vasca, come nei modelli idromassaggio, e quando è una piantana. Un aiuto ai progettisti per dimensionare in modo corretto l’impianto di scarico di un bagno, arriva da un nuovo software di progettazione professionale, Silvestro, in accordo alla normativa Uni. La struttura della pedana è in legno o metallo, se si deve installare una vasca incasso. Se quest’ultima è del tipo idromassaggio, la pedana deve esssere ispezionabile per accedere al circuito interno e all’impianto elettrico che lo alimenta.

Può essere indispensabile realizzare un sopralzo anche nei casi in ciui i tubi di adduzione e di scarico dell’acqua non possono essere inseriti nel massetto, ma rimangono esterni a questo, e occorre un vano cavo all’interno del quale farli passare. Alla libera installazione si prestano le vasche ergonomiche, ovali, sono prive di psigoli, comode all’esterno. Quelle rettangolari spesso sono proposte con pannelli e rivestimnti ineditie poi ci sono quelle tonde e scenografiche. Le vasche con idromassaggio, hanno funzionamento elettrico. E’ necessario predisporre il collegamento all’impianto, prevedendo una presa idonea, controlland sul libretto di istruzioni. Se l’installazione è al centro della stanza o comunque svincolata dalle pareti, bisogna prolungare i cavi in sicurezza fino al punto desiderato.

box-doccia-145478

Docce: Si può scegliere se avere il soffione a soffitto oppure un pannello multifunzione verticale interno al box. Molto dipende anche dalle modifiche necessarie all’impianto idrico. I nuovi box doccia, propongono soluzioni tecnologiche per quanto riguarda optional e design. Così anche al centro del bagno si può disporre di un getto d’acqua che arriva al soffitto oppure di un pannello multifunzione per il massaggio verticale. E le pareti paraspruzzi risultano impercettibili, quando non sono addirittura a scomparsa. L’installazione di un soffione al soffitto comporta il prolungamento dei tubi dell’acqua. In alcuni casi può essere necessario realizzare un controsoffitto, per esempio quando s vuole evitare di intaccare la muratura per inserire le tubazioni. Dcorato può essere una soluzione estetica. Il maxi soffione in acciaio inox produce un getto d’acqua circolare a pioggia. Si installa a soffitto con un cilindro aderente al muro oppure a sospensione con cavetti.

lavabo-da-appoggio-125548

Lavabi: quelli di ultima generazione vengono pensati come fontane, sia che siano di ceramica, in pietra o in resina colorata. Appoggiati su un top o composti da una base a colonna, hanno quasi sempre al caratteristica forma a catino. Ovali o perfettamente rotondi, possono avere profondità diverse. Sono in genere in ceramica e in Corian, spesso con spessori ampi e bordi alti, per aumentare la capienza. Nei lavabi a colonna è gisto fare un piccolo appunto di natura tecnica, perchè sono privi di foro troppopieno. Per evitare che l’acqua straripi, la piletta sul fondo del lavabo è necessariamente a scarico libero e ne permette il flusso verso il sifone. Se invece il lavabo ha struttura tradizionale con bacino e sostegno verticale e ricorda i lavabi di una volta, verrà certamente richiesta una rubinetteria adatta.

toilet-bidet-combo-hatria-open

Sanitari: ora stanno sospesi e questo tipo di sanitari permette di recuperare fino a 10cm in profondità rispetto a quelli a terra Si fissano al muro con apposite staffe, in genere fornite dal produttore in alternativa si applicano a strutture autoportanti.

Ciao, sono Ilaria e ho lanciato Ideare-Casa.com nel 2008 come un piccolo blog di interior design, dopo essere diventata mamma di una bellissima bambina. Ho aperto il blog per documentare la mia passione sul design, segnalare prodotti e raggiungere le persone che hanno la mia stessa passione per l'arredo di interni.