Ideare casa

Ante scorrevoli per grandi vetrate

I nuovi sistemi hanno diversi punti di forza: dalla semplicità di movimento delle vetrate, fino alla capacità di mantenere il comfort termico. Con un notevole risparmio energetico.

Questi serramenti sono caratterizzati da ante mobili che traslano orizzontalmente su apposite guide. Adatti sia per finestre sia per portefinestre, sono sistemi che permettono di chiudere e aprire luci di grandi dimensioni senza eccessive difficoltà di manovra e sono utilizzati anche per realizzare verande.

Negli ambienti abitativi ridotti rappresentano poi la soluzione migliore perché non sottraggono spazio agli interni, in posizione di apertura delle ante. Infine, il passaggio delle persone non viene ostacolato dalla presenza delle sedi di scorrimento orizzontale inferiore, se l’altezza della traversa a pavimento rimane entro i limiti previsti dalla legge in materia di abbattimento delle barriere architettoniche (inferiore a 2,5 cm).

Quali tipologie sono adatte alle superfici ampie

Il tipo alzante…

Oltre agli scorrevoli tradizionali, sul mercato sono disponibili anche soluzioni che consentono di realizzare chiusure trasparenti di grandi dimensioni pur garantendo una manovrabilità ottimale. Si tratta degli scorrevoli alzanti (detti in gergo “alza e scorri”) in cui un apposito dispositivo di manovra, attivabile senza sforzo, solleva l’anta facendola scorrere sui binari con facilità e leggerezza.

Nella fase di chiusura l’anta si riabbassa e si chiude con altrettanta facilità. Questo sistema rappresenta un’ottima scelta per applicazioni in cui si ha appunto la necessità di realizzare ampie superfici trasparenti (vetrate panoramiche, verande, terrazze, eccettera), il cui peso potrebbe comportare difficoltà di manovra da parte degli utenti.

… e quello parallelo

Un’altra tipologia particolare è il tipo “scorrevole parallelo” che presenta in genere un’anta sia scorrevole orizzontalmente sia apribile a vasistas (cioè incernierata inferiormente). I sostegni tengono il battente aperto senza pericolo che si chiuda per colpi d’aria. L’anta scorrevole si aziona in modo semplice e sicuro grazie a un sistema di leve. Nella posizione di chiusura, è bloccata su tutti i lati garantendo un perfetto isolamento acustico. E’ la soluzione giusta nel caso in cui si vogliano privilegiare al contempo aerazione e lumin0sità degli ambienti.

Verande o intere pareti

Le vetrate, che diventano un elemento preponderante della facciata, devono essere adeguate al contesto architettonico. Una maggiore protezione antieffrazione va prevista per i vetri, ma anche per maniglie e telai.

Sicurezza su più fronti

I serramenti scorrevoli realizzati con profili in alluminio oppure in acciaio permettono di coniugare resistenza all’effrazione ad altri requisiti fondamentali (tenuta all’acqua e all’aria, resistenza al vento, isolamento termico e acustico). Per quanto riguarda le parti vetrate, la norma tenica Uni 7697 prevede che nelle portefinestre, almeno fino all’altezza di 1 metro dal piano di calpestio, in assenza di rischio di caduta nel vuoto, siano previste vetrazioni di sicurezza temprate oppure stratificate.

I vetri temprati sono sottoposti a un trattamento termico che, in caso di rottura, rende i frammenti di piccole dimensioni e con i bordi non taglienti, in modo tale da eliminare un elemento di rischio.

Vetri stratificati

Sono invece il risultato dell’accoppiamento di due o più lastre di vetro tramite l’interposizione di resina o di uno o più strati di materiale plastico trasparente (per esempio il pvb, polivinilbutirrale). Il processo produttivo delle vetrazioni stratificate prevede che lastre vetrate e fogli plastici vengano sovrapposti e introdotti in autoclave dove, per effetto della duplice azione di calore e pressione, si compie il processo di laminazione che rende compatto il prodotto.

In caso di rottura,  le schegge non si disperdono e, inoltre, in funzione della resistenza all’urto, eventuali impatti possono essere “attutiti”. Accoppiando lastre di vetro temprato e/o indurito (cioè del tipo temprato ma sottoposto a raffreddamento più lentamente, che si rompe in pezzi grossolani e non è considerato di sicurezza) si possono ottenere vetri dalle prestazioni migliorate.

E’ consigliabile non usare vetri stratificati nella realizzazione di elementi destinati ad esterni in cui i bordi delle lastre non risultano protetti, poiché il film plastico interposto può subire danni a causa di pioggia o umidità.

Alcuni esempi di Ante scorrevoli

Navello propone Novecento Alzante Scorrevole, serramento che coniuga tecnologia e design e permette la realizzazione di moderne e luminose abitazioni tramite porte e finestre di ampia superficie vetrata.

Verande Finstral sono vetrate isolanti basso-emissive con profili in PVC per la costruzione di verande che, grazie alla qualità ed al design gradevole, si adattano armoniosamente a qualsiasi edificio.

ilaria

Ciao, sono Ilaria e ho lanciato Ideare-Casa.com nel 2008 come un piccolo blog di interior design, dopo essere diventata mamma di una bellissima bambina. Ho aperto il blog per documentare la mia passione sul design, segnalare prodotti e raggiungere le persone che hanno la mia stessa passione per l'arredo di interni.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.

Privacy Policy