Ideare casa
Home » Architettura ed Interior » Monolocali » 33 mq di funzionalità

33 mq di funzionalità

A Torino, un Vecchio bilocale piccolo e buio e stato rivoluzionato e si e trasformato in uno spazio lumz·noso e confortevole. Grazie a scelte progettuali semplici e ingegnose, studiate at millimetro.

«Il bilocale, minuscolo, era in condizioni disastrose. Un bagno cieco e un vestibolo chiuso centrali rendevano lo spazio opprimente, ma c’erano due finestre speculari, con viste felici su una corte interna alberata e su una stradina caratteristica dell’antico borgo ottocentesco dove vivevano i pescatori del Poe le lavandaie al servizio della corte. Zona Gran Madre, una delle più belle di Torino. Per me è stato tutto chiaro fin dai primi minuti che l’ho visto!». Daniela Zelli Vanoli parla con soddisfazione di questo progetto di ristrutturazione: 33 mq, una vera sfida, alla ricerca del comfort anche in uno spazio ridotto.

«Per rendere continuo il passaggio della luce ho rivoluzionato la pianta. Al posto della cucina sono riuscita a ricavare un bagno comodo e una zona notte funzionale. Dov’era la camera c’è adesso un’area giorno luminosa, con cucina, pranzo, angolo conversazione – tv e postazione di lavoro. Gli armadi, il letto e la doccia sfruttano i centimetri guadagnati allargando nicchie riscoperte nelle spesse mura di mattoni. Una pavimentazione uniforme lega gli ambienti e il contrasto cromatico tra i toni del grigio e del rosso conferisce loro carattere».

La zona pranzo, di fronte al divano, sfrutta un tavolo in ferro e vetro disegnato su misura da Daniela in parziale appoggio alla parete; questo può servire anche da piano di lavoro supplementare per la cucina. Le sedie in acero laccato color argento sono il modello Silver disegnato da Riccardo Blumer per Auas.

Sopra il tavolo, le lampade in sospensione di colore nero e produzione artigianale sono state acquistate da Umbraculum a Torino. L’illuminazione generale è risolta invece attraverso applique alogene a parete e l’impiego di un intonaco bianco a finitura lucide contribuisce a diffondere la luce.

La cucina componibile, modello forma Demode è studiata per ottimizzare al massimo lo spazio a disposizione. Per il forno, ad esempio, Daniela ha scelto un apparecchio speciale che può essere installato sopra il frigorifero, rendendo più pratico l’utilizzo. Nel modulo liberato sotto il piano cottura è stata invece inserita la lavatrice a incasso, evitando così il suo antiestetico posizionamento nel bagno.

Nella camera il letto, di Flou, con fodera in tessuto, e stato inserito in una nicchia nel muro che crea un piacevole effetto alcova. La velatura grigia della parete e realizzata con pigmenti colorati e materici e rifinita a cera. I faretti orientabili per la lettura.